Banner RWN
Banner RWN
Banner RWN

25 novembre – Giornata mondiale contro la violenza sulle donne. Da Roma e in tutta Italia il corteo “Non una di meno”

Una giornata per denunciare ciò che ancora troppo spesso accade ancora oggi e talvolta, pare essere quasi normale per la società del 2018.

Il 25 novembre si celebra la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne.
Tanti gli eventi e le manifestazioni in numerose città italiane, a partire dalla grande manifestazione di Roma.

Forte è il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella: “Violenza non conosce confini né distinzioni”. “La violenza sulle donne purtroppo non conosce confini geografici, distinzioni di classe o di età: è iscritta in tante singole biografie. In ogni sua forma, fino all’omicidio, non è mai un fatto privato né solo conseguenza di circostanze e fattori specifici, ma si iscrive in una storia universale e radicata di prevaricazione sulla donna”.

È così che il Presidente della Repubblica sostiene a gran voce l’eliminazione di queste crudeltà e crimini: “Ogni ferita fisica e psicologica inferta a una bambina, ragazza o donna, ogni ingiustificata svalutazione delle capacità femminili sono forme di oppressione antica che rendono le donne meno libere, meno uguali, subalterne, infine vittime; vanno superati discriminazioni, pregiudizi o stereotipi sui ruoli e sulle attitudini basati sull’appartenenza di genere – prosegue il Capo dello Stato- iniziando dall’infanzia e in particolare dal mondo della scuola. La prevenzione avviene soltanto continuando ad operare per una profonda trasformazione culturale che trovi il suo miglior esito nella promozione del rispetto e nell’affermazione delle donne nella società”.

Il nostro Paese non è ancora in grado di denunciare. Il nostro Paese è ancora tragicamente intriso da stereotipi. Dagli ambienti scolastici a quelli lavorativi, si devono favorire i cambiamenti verso tutto questo.

A Roma durante il corteo denominato “Non una di meno” hanno sfilato in migliaia da tutta Italia per urlare le ingiustizie . Le manifestanti, 150 mila secondo le organizzatrici, usano slogan contro la violenza maschile e attaccano il ddl Pillon sull’affido condiviso.

Ad animare la manifestazione, in cui spiccava ardentemente il color fucsia, anche la musica e numerose performance artistiche.

 

Redazione

©2018 Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto