Banner RWN
Banner RWN
Banner RWN
Banner RWN

L’AMORE RESPONSABILE: SIC PARTE DAI GENITORI

Trieste, 26 maggio 2017 – Un aperitivo a tema per dialogare serenamente di figli e sessualità, ma non solo. Diversi gli argomenti al centro dell’incontro informale che si è svolto ieri, giovedì 25 maggio, dalle ore 18.30, presso la Sala Zodiaco dell’Hotel Savoia di Trieste. Un primo appuntamento per il progetto della Società Italiana della Contraccezione 2017 che prossimamente vuole coinvolgere direttamente i ragazzi. Nessun relatore, nessuna cattedra, ma una quarantina di sedie in cerchio dove mamme e papà si sono accomodati con una gran voglia di parlare e sapere.
Tante aspettative per trovare risposte a dubbi, interrogativi e perplessità su argomenti quali la fisiopatologia della riproduzione, le malattie sessualmente trasmissibili, la contraccezione, il rapporto di coppia, il ruolo genitoriale.  Ma soprattutto per trovare in SIC un interlocutore attento e attivo in grado di veicolare le loro perplessità su come i loro figli vivono il sesso, troppo spesso ignorando il sentimento e la sua importanza all’interno di un rapporto a due. A rispondere alle domande dei genitori, Francesco De Seta – ginecologo dell’Ospedale Burlo Garofolo di Trieste, nonché membro della SIC e il dottor Matteo Corrado – docente della scuola internazionale di Trieste e consulente sulle problematiche degli adolescenti.

Dall’incontro è emerso come i genitori, alle prese con le problematiche tipiche dell’età adolescenziale, abbiano difficoltà a dialogare con i figli in un contesto sociale disorientante. E quindi di come una corretta e ampia informazione sia sempre più necessaria. Una garanzia per la prevenzione di gravidanze indesiderate e malattie sessualmente trasmesse, ma non solo, anche per una sessualità vissuta responsabilmente. Del resto le più recenti statistiche descrivono un quadro preoccupante. Si affronta la sessualità con scarsa “maturità” e conoscenza delle conseguenze di un atto che è sì naturale ma che ha degli effetti non solo nel corpo.
Una ricerca svolta da Skuola.net in collaborazione proprio con SIC-Società italiana della Contraccezione, ha rivelato che oltre il 42% degli under 14 intervistati (9000 ragazzi) non prende precauzioni nei rapporti sessuali. Un tipico atteggiamento che espone a tutta una serie di rischi. Deve far riflettere al riguardo l’aumento di casi riportati di malattie a trasmissione sessuale, di gravidanze premature, di relazioni aride e la diffusione di contenuti virtuali legati al sesso. Per questo un’informazione corretta risulta importante: stimola la possibilità di scelte consapevoli e genera comportamenti più adeguati. La sessualità ha delle conseguenze e non è un atto fisico fine a se stesso. Le gravidanze, la contraccezione e le malattie sessualmente trasmissibili ne fanno parte così come le componenti emotive.
Fonte: Ufficio stampa VALUE RELATIONS

Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.