Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

4 ottobre 2020, Giornata mondiale degli animali. Cani, gatti e molte altre specie, i nostri pets sono una compagnia insostituibile

4 ottobre 2020, nel giorno della festa di San Francesco d’Assisi, patrono d’Italia, si celebra la Giornata mondiale degli animali. Non solo cani e gatti: sempre più italiani scelgono come “amici di casa” uccelli, furetti, tartarughe, conigli.

cane

I nostri pets, amicizia vera

Giornata degli animali, ricorrenza sentita

Si tratta di una Giornata molto sentita in un Paese come il nostro, in cui più del 40% delle famiglie possiede un animale d’affezione. Un giorno all’insegna della promozione del rispetto e della cura degli animali da compagnia. Ormai sono evidenti i benefici che porta la relazione tra uomo e animale, anche a livello medico.

Giunta alla sua 89sima edizione, la Giornata mondiale degli animali è stata fatta coincidere con la ricorrenza dedicata a San Francesco per via della capacità attribuita al Poverello di Assisi, di parlare con gli animali.

criceto

Criceto, ottima compagnia in spazi limitati

Mobilitazione globale per gli animali 

La Giornata mondiale del 4 ottobre implica una mobilitazione globale e coinvolge associazioni animaliste e ambientaliste in tutto il mondo. La partecipazione a questo evento, infatti, è cresciuta di anno in anno, fino a raggiungere un picco di circa mille eventi distribuiti in 100 Paesi diversi.

In questo giorno non ci si dimentica degli animali meno fortunati. Tante le iniziative messe in campo in tutta Italia, a partire da quelle di Enpa (Ente nazionale Protezione Animali). Centinaia di volontari Enpa hanno “invaso pacificamente” oltre 60 piazze italiane per ricordare l’impegno e l’amore che ogni giorno mettono per la tutela di tutti gli animali. Solo nel 2019 Enpa ha dato in adozione 28.174 animali, ne ha ospitati e salvati 34.494 e sterilizzato quasi 19.400 tra cani e gatti. Un lavoro quotidiano e costante che vede l’Ente nazionale Protezione Animali sempre in prima linea anche attraverso le 51 strutture che gestisce tra canili e gattili, i 4 Cras e i 4 ambulatori o cliniche veterinarie.

L’evento, al quale hanno aderito numerose Sezioni Enpa si tiene anche quest’anno con lo slogan “Ho cura di te”, a testimoniare l’amore con cui gli animali che hanno bisogno di aiuto vengono accuditi nelle strutture dell’associazione.  I volontari delle sezioni che hanno aderito allestiranno i banchetti Enpa nelle principali piazze italiane.

Le Sezioni che invece non sono riuscite a organizzare banchetti in piazza (spesso per le restrizioni imposte dai Comuni) faranno conoscere la loro attività sui canali social o con eventi virtuali.

logo enpa

Logo ENPA

I benefici della relazione con gli animali 

È appurato che la compagnia dei pets generi benefici fisici e psicologici per la famiglia di cui fanno parte, aiuta i bambini nella crescita, gli anziani nel movimento e nell’umore. Spetta alla famiglia rispettare e avere cura del proprio animale. Occuparsi della sua salute e delle sue necessità (passeggiate, giochi, coccole, interazioni…) comporta dei doveri e anche tante spese.

Cura degli animali, tante spese da sostenere 

Secondo il Rapporto Assalco (Associazione Nazionale Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli animali da Compagna) 2019, tornano a crescere tra la clientela dei veterinari i proprietari di piccoli animali (11,3%), dopo essere scesi nel 2017 al 6,6%. Dopo i più tradizionali cani e gatti, la tipologia più diffusa resta sempre quella dei volatili (52%), seguiti da roditori (27%), rettili ed anfibi (22%, in prevalenza tartarughe) in aumento rispetto agli animali da acquario (16%).

La stessa Assalco, in occasione della Giornata Mondiale del Cane lo scorso 26 agosto, aveva inoltrato una richiesta al Governo:  rimodulare l’iva al 10% per le spese veterinarie e alimentari per i pets. “Il 40% delle famiglie italiane  – si legge nella richiesta – vive con un cane o un gatto. Gli alimenti per questi animali d’affezione e le prestazioni veterinarie sono gravati da un’aliquota Iva al 22%, al pari di un bene di lusso. In Germania, in considerazione della quotidianità d’utilizzo e del ruolo degli animali d’affezione in società, l’aliquota Iva sugli alimenti per cani e gatti è al 7%.

Le più importanti associazioni del settore chiedono al Governo e al Parlamento che, al primo provvedimento utile, gli alimenti per cani e gatti e le prestazioni veterinarie vengano permanentemente collocati in fascia Iva agevolata al 10%, la stessa dei medicinali veterinari”.

Leggi anche il nostro articolo sui consigli per vacanze serene con i nostri pets

In vacanza con i nostri pets. Consigli per il benessere dei nostri animali

Redazione

Fonte: Ansa, Enpa, Assalco

Fonte immagini: Pixabay

©2020  Radio Wellness®

 

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto

Siamo partner di: