animali domestici

Animali domestici: qual è il più adatto a voi? Gli effetti benefici dei nostri pet

Diversi studi affermano che gli animali domestici non possono essere considerati solo “da compagnia”, ma ci portano anche ad assumere dei particolari comportamenti e provare determinate emozioni che, senza di loro, non sarebbero possibili.

Perchè possedere un animale domestico?

Affermate ricerche rilevano che, i poteri curativi degli animali, possono addirittura determinare una modifica nelle funzioni biochimiche del cervello umano, provocando un aumento di ossitocina ed endorfina, elementi che determinano particolarmente il tono dell’umore, e talvolta, sarebbero in grado anche di portare la serotonina a livelli apicali, elemento usato solitamente negli antidepressivi.

animali domestici
animali domestici

Non è a caso dunque, che la presenza di animali domestici, in particolar modo dei cani, è usata in centri riabilitativi, nonchè in cliniche, ospedali e centri per anziani, proprio per utilizzare le magnifiche qualità che quest’ultimi portano ai pazienti, garantendo un recupero più veloce e gradevole.

E’ stato inoltre verificato che:

  • Per chi possiede un gatto il rischio di incorrere in infarto è ridotto del 30%
  • Osservare i pesci nuotare in un acquario riduce la pressione sanguigna
  • Coccolare il proprio cane accresce le difese immunitarie

Questi ovviamente sono solo alcuni particolari riscontrati da studi, ma sappiamo benissimo che i nostri amici pelosi sono in grado di farci provare tantissime altre sensazioni ed emozioni, e che, una volta entrati nelle nostre case, risultano come un vero e proprio membro della famiglia.

Animali domestici meno comuni

Oltre a queste categorie più gettonate, troviamo anche altri animali domestici che possono offrirci delle grandi soddisfazioni. Stiamo parlando ad esempio di criceti (animali però prettamente notturni), porcellini d’india o conigli nani (più vivaci ed emotivi). Attenzione a quest’ultime due categorie: quando li lascerete scorazzare liberi per casa, i rifugi migliori saranno sotto i letti e dentro gli armadietti; attenzione anche ai cavi elettrici perchè amano rosicchiarli!

animali domestici
criceto

Meno comuni i cincillà e i furetti, fino ad arrivare alle cavie. Sì, proprio le cavie, per gli amanti di roditori astuti e talvolta molto intelligenti. Troviamo poi i volatili come canarini o pappagallini. Quest’ultimi riusciranno a regalarci una piacevole compagnia anche attraverso la loro voce!

Che dire poi dei rettili? Iguane e serpenti per i più temerari e più pazienti, proprio perchè necessitano di un ambiente appositamente costruito e controllato, talvolta anche molto costoso. Se vogliamo un rettile più semplice da accudire, possiamo optare invece per le tartarughine d’acqua che solitamente rimangono piccoline e richiedono anche un contenitore che occuperà poco spazio.

Le prime cose che raccomandiamo assolutamente di considerare nella scelta di un animale domestico adatto alla tua famiglia sono le seguenti:

  1. Attenzione al tempo da dedicare! Alcuni animali domestici sono più bisognosi di altri e richiedono maggiore attenzione o cura. Hai abbastanza tempo per un cane? Forse un pesce potrebbe essere più adatto al tuo stile.
  2. Spazio: la tua casa e il tuo cortile hanno abbastanza spazio adatto per un animale domestico che necessita di molto spazio? Riesci a montare una conigliera o un pollaio?
  3. Allergie: alcuni animali possono scatenare allergie per i familiari sensibili a peli di animali domestici o polvere.
  4. Costi alimentari e veterinari: i costi veterinari e di alimentazione di un pastore tedesco sono ben diversi da quelli di un criceto. Attenzione dunque anche alle proprie possibilità economiche.
  5. Vaccinazione e sterilizzazione: è necessario concordare con il veterinario le vaccinazioni appropriate e discutere la sterilizzazione, soprattutto in caso di cane o gatto, a meno che non siate disponibili ad accudire le cucciolate!
  6. Microchip e permessi: accertati che il tuo animale domestico abbia tutte le carte in regola. Soprattutto per cani e gatti, sarebbe necessario il microchip e la registrazione all’anagrafe. Informatevi prima di tutti i documenti necessari per possedere l’animale e per gli spostamenti.
  7. Viaggi: a proposito di spostamenti, valutate bene anche cosa fare a fronte di un viaggio: avete qualcuno che può occuparsi del vostro animali durante la vostra assenza? Oppure sareste disposti a pagare una pensione? O avete valutato la possibilità di portarlo con voi? Attenzione in questo caso alle normative di trasporto animali su treno, bus o aereo.

 

Leggi anche il nostro articolo dedicato alla giornata mondiale degli animali

4 ottobre 2020, Giornata mondiale degli animali. Cani, gatti e molte altre specie, i nostri pets sono una compagnia insostituibile

 

Redazione

Fonte immagini: Pexels e Giphy

©2021  Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up