pets

Botti di Capodanno, i consigli della veterinaria per proteggere gli animali

Per te saranno anche simbolo di gioia e divertimento, ma i botti di Capodanno sono un tormento per i nostri amici animali

Una piccola catastrofe che non si consuma solamente nella notte tra il 31 dicembre e il primo gennaio, ma durante tutto il periodo delle feste.

Cosa fare allora per evitare loro questo tormento? Ne abbiamo parlato con la dottoressa Antonella Meduri. «Non dobbiamo mai lasciarli soli» ha raccontato ai microfoni di Radio Wellness.

Botti di Capodanno, proteggi i tuoi pets
Foto di Chewy su Unsplash

Botti di Capodanno, per i pet è solo paura

Lo scoppio di un petardo o il fragore dei fuochi d’artificio viene considerato come un pericolo per l’animale, che quasi impazzisce o si mette in protezione fuggendo. «L’animale amplifica il rumore, è una problematica principalmente emotiva» ha raccontato la dottoressa Meduri.

Chi soffre di più?

No, non esistono specie più al riparo di altre da questo stress. Soffrono tutti nella stessa maniera, ma con delle differenze. «A essere colpiti sono in particolare i cani, molto raramente i gatti», ha spiegato ancora la veterinaria.

Leggi anche: Regali di Natale per i nostri animali

botti di Capodanno attenzioni agli animali
Foto di Paul Hanaoka su Unsplash

I consigli da seguire

Fortunatamente, con un po’ di organizzazione e intelligenza possiamo evitare ai nostri animali questo dramma. Soprattutto, lavorando d’anticipo.

«È consigliabile lasciarli nei loro ambienti e chiuderli al buio in una stanza, magari con della musica con la televisione accesa, col volume alto. In questo modo i botti si confonderanno. Oppure, si possono dare delle sostanze vegetali o a base di caseina una settimana prima di Capodanno».

Che tipo di sostanze sono e come si somministrano?
«L’olio di canapa ad esempio, toglie lo stress. Si mettono nel cibo, ma sono compressine dal sapore gradevole, di latte, che possono prendere anche da sole».

Botti di Capodanno, cane e gatti non soffrono allo stesso modo
Foto di Kate Stone su Unsplash

Cosa non fare assolutamente


Abbiamo capito cosa fare per evitare che i nostri cagnolini si spaventino con i botti di Capodanno. Cosa invece non dobbiamo fare? La dottoressa Meduri è perentoria: «Il cane non deve assolutamente stare fuori perché nel momento in cui avverte il rumore, viene amplificato e non ha il controllo di se stesso. Può cadere dal balcone, addirittura dall’attico. Sono cose già successe negli anni. Perciò, teniamoli nell’appartamento, non in giardino».

«Basta che il cane rimanga a contatto col padrone e rimarrà sereno e tranquillo» ha concluso la dottoressa Antonella Meduri.

Botti di Capodanno, i consigli della veterinaria

  • Mai lasciare soli i tuoi animali
  • Falli restare sempre in casa e mai in giardino
  • Mettili in una stanza al buio, chiusi, con una musica rassicurante o la TV alta
  • Calmali con olio di canapa o pasticche alle caseina
  • Stai vicina o vicino ai tuoi cani. Il padrone è la fonte di serenità più grande.

Ascolta l’intervista alla veterinaria Antonella Meduri sui botti di Capodanno

Francesca Fiorentino

Seguici su Facebook e Instagram

Immagine copertina: Cane foto creata da freepic.diller – it.freepik.com

2021 RadioWellness®

Condividi su: