flavonoidi

Flavonoidi: 8 buoni motivi per inserirli nella nostra dieta

flavonoidi sono composti naturali presenti per lo più in frutta e verdura. Contribuiscono a diverse funzioni del nostro organismo e, se assunti in buone quantità, possono essere ottimi alleati non solo della nostra salute ma anche del nostro peso forma. 

Quale ruolo rivestono i flavonoidi nella nostra dieta? Anzitutto, bisogna ricordare la loro funzione per eccellenza, ossia quella antiossidante, cioè migliorano la circolazione e dunque prevengono le malattie cardiovascolari. Troviamo poi l’azione protettiva sul microcircolo, l’azione simil-estrogenica e quella antinfiammatoria.

I flavonoidi contrastano inoltre l’azione dei radicali liberi e l’invecchiamento cutaneo e cellulare. Ottime dunque le creme a base di questi principi, se si vuole mantenere la  pelle sana ed elastica. Vi sono poi altre funzioni benefiche che presentano i flavonoidi come quando vengono utilizzati in composti anti allergici e antiulcera e inoltre sono ottimi alleati per combattere i malanni di stagione grazie alla loro funzione antibatterica.

flavonoidi
flavonoidi come integratori

Le azioni benefiche esercitate dai flavonoidi sono state confermate da diversi studi. In particolare, la confermata azione protettiva nei confronti di capillari e microcircolo ha permesso la realizzazione di farmaci senza obbligo di prescrizione medica e di farmaci da banco, con indicazioni per il trattamento di sintomi attribuibili all’insufficienza venosa e per il trattamento della fragilità capillare.

In commercio esistono anche degli integratori da poter abbinare ad un pasto sano ed equilibrato, in base alle proprie esigenze. Troviamo infatti esempi di integratori che possono contenere bioflavonoidi e sono gli integratori antiossidanti e antirughe, gli integratori utilizzati per alleviare i sintomi legati alla menopausa e gli integratori utilizzati come supplemento per rinforzare la microcircolazione.

Dove possiamo trovare i flavonoidi?

I flavonoidi, come già anticipato poco sopra, si possono trovare soprattutto in frutta e verdura, ma non tutti i vegetali ne contengono la stessa quantità. Ne sono ricchi  semifoglierizomiradici e cortecce di numerose piante, così come si trovano in  alcune bevande da esse derivate come ad esempio il tè e il vino rosso.

flavonoidi
flavonoidi a tavola

Qui di seguito, elenchiamo alcuni cibi in cui è presente maggiormente la carica di flavonoidi:

  • Semi di soia e legumi, ma anche in diverse piante medicinali;
  • Sedano, peperoni rossi, buccia di agrumi e polpa di agrumi, menta, ginkgo biloba e prezzemolo;
  • Mele, uva, pomodori, lattuga, cavolo e cipolla, ma sono altresì presenti in bevande come il tè, i succhi di frutta e il vino rosso;
  • Pesche, pere, banane, mele, mirtilli e all’interno del cacao;
  • Mirtilli rossi, uva rossa, lamponi, fragole, ribes nero, more;
  • Pomodori, fragole e grano.
Lo studio americano sui flavonoidi e la perdita di peso

Uno studio americano, condotto in collaborazione dall’Università di Harvard e East Anglia e pubblicato sulle pagine del British Medical Journal, confermerebbe inoltre le proprietà benefiche dei flavonoidi per chi ha bisogno di perdere peso o comunque mantenere il peso forma.

flavonoidi
flavonoidi per il peso forma

Lo studio in questione è durato 25 anni e ne è emerso che a parità di calorie ingerite e con qualche possibile cambiamento nello stile di vita, ad esempio nell’abitudine al fumo, alcol e attività fisica, coloro che consumavano alimenti ricchi di flavonoidi nel lungo termine potevano beneficiare di una riduzione del peso.

Sembrerebbe sufficiente consumare anche una sola porzione giornaliera di alcuni di questi frutti o verdure per favorire il controllo del peso con importanti ricadute in termini di salute.

Leggi anche il nostro articolo dedicato allo zinco e quercetina

Zinco e quercetina: la combinazione vincente per un sistema immunitario performante

Redazione

Fonte immagini: Pexels e Giphy

©2021  Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up