Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

L’importanza della vitamina C in un periodo in cui serve rinforzare le difese immunitarie

La coda dell’inverno e l’inizio del periodo primaverile, porta spesso diversi malanni di stagione.

Nelle ultime settimane in particolare, il Nord Italia ed altre regioni a seguito, stanno attuando piani preventivi mirati per preservare il proprio stato di salute a fronte della recente pandemia causata dal coronavirus. Come comunicato dallo stesso Ministero della Salute, non esiste ancora una vaccinazione in grado di annientare tale situazione.

Ecco dunque che la prevenzione sembra essere l’unico metodo efficace, oltre che il contenimento dei contagi attraverso le scuole chiuse e l’isolamento delle zone maggiormente coinvolte.

Quali sono dunque i metodi che possiamo mettere in atto sin da subito per rendere il nostro sistema immunitario più forte? Partiamo dalla vitamina C!

La vitamina C, nota anche come acido ascorbico, è una sostanza necessaria per la normale crescita e la salute di cellule e tessuti. Si tratta di un micronutriente, cioè di una molecola richiesta dell’organismo soltanto in piccole quantità, ma che risulta fondamentale per il suo benessere: è riconosciuta come elemento essenziale per l’assorbimento di altre sostanze nutritive come ferro, acido folico e vitamina E.
Uno dei principi fondamentali della vitamina C però, è proprio quello di incrementare le difese immunitarie per combattere raffreddori o le tipiche affezioni influenzali. Risulta inoltre indispensabile per la produzione del tessuto connettivo (pelle, vasi, ossa), per la riparazione dei tessuti e per mantenere sani i capillari, le gengive e denti; contribuisce alla produzione dell’emoglobina e dei globuli rossi nel midollo osseo ed è utile nella cura dell’anemia e delle infezioni delle vie urinarie.

Insomma, un tassello fondamentale per mantenere l’equilibrio nel nostro organismo.

In quali alimenti possiamo trovare un’alta concentrazione di vitamina C? 

Tarassaco, ortica, ravanelli, broccoli, spinaci, bietole, cavolini di Bruxelles, asparagi e fave sono ne sono ricchi, come anche tutti gli agrumi, il pomodoro, le fragole, i peperoni verdi, il ribes nero e la papaia. In generale comunque, è consigliabile mangiare spesso dei vegetali freschi.

Oltre che l’assunzione di questa importantissima vitamina, è ovviamente necessario attuare altre importanti precauzioni per preservare la nostra salute, soprattuto a fronte della situazione che sta coinvolgendo l’Italia. È doveroso anzitutto intraprendere uno stile di vita sano, partendo da una corretta igiene delle mani, mantenendo al contempo una distanza di sicurezza appropriata nei luoghi che dovessero risultare più affollati e tossire o starnutire nell’incavo dell’avambraccio.

Semplici ma piccole accortezze che possono risultare davvero efficaci, sia per noi stessi che per gli altri.

Redazione

©2020 RadioWellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto