Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

Terapie CAR-T in Italia: nuove metodologie per combattere il tumore dall’interno

Presentato il primo report sullo scenario delle terapie CAR-T in Italia, un progetto dedicato alle cure tumorali. 
Cosa sono le terapie CAR-T? 

“CAR-T, Chimeric Antigen Receptor T-cell, è una tecnologia in grado di riprogrammare i linfociti T di modo che possano combattere il tumore dall’interno. Tali terapie rappresentano una speranza concreta per quei malati che non rispondono alle cure convenzionali. L’arrivo sul mercato delle terapie avanzate rappresenta indubbiamente un’importante evoluzione della medicina verso approcci sempre più personalizzati, e apre, così, nuovi scenari e percorsi di cura”, ha affermato Paolo Corradini, Direttore della Divisione di Ematologia della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Università degli Studi di Milano.

Terapie CAR-T

Terapie CAR-T – sperimentazioni continue

 

Terapie CAR-T in Italia: il report

In occasione di “Cell Therapy Open Source”, il primo report sullo scenario delle CAR-T in Italia: l’ebook “Le Terapie CAR-T, dal laboratorio al paziente”, scaricabile dal sito di Osservatorio Terapie Avanzate. Il progetto ha l’obiettivo di creare un documento di discussione sulle terapie cellulari, mantenendo il tutto in costante aggiornamento. L’iniziativa consentirà di valutare i cambiamenti rivoluzionari generati dall’introduzione e dall’utilizzo di queste terapie in Italia.

Terapie CAR-T

Report

Il report, descrive il grado di innovazione di queste terapie sia attuale che potenziale e definisce le principali sfide gestionali e di valutazione che il nostro Paese sta affrontando e dovrà affrontare: dalla complessità della produzione delle stesse alla loro sostenibilità economica per il Servizio Sanitario Nazionale e all’accesso per i pazienti.

 

Le terapie CAR-T ora e nel futuro. Il paziente “al centro”

Se le conferme sull’efficacia di questi trattamenti risultano confermati, rimangono però in dubbio molteplici aspetti che ruotano attorno al prezzo e alla discrepanza che si individua tra il processo scientifico e quello burocratico per mettere in atto le terapie.

Nel report ‘Open Source’ lo sguardo si allunga anche sulle prospettive di avanzamento delle terapie cellulari nel prossimo decennio: la prospettiva nel prossimo futuro, per le terapie cellulari, è che esse possano essere impiegate per nuove indicazioni, come i tumori solidi, e per un numero sempre crescente di pazienti.

Terapie CAR-T

Lo scenario

A differenza dei farmaci “classici”, il paziente è al centro della terapia: la produzione delle CAR-T parte dal paziente per tornare al paziente. In quest’ottica, va costruito un nuovo modello in cui il costante dialogo tra centro produttivo e centro clinico è di cruciale importanza per permettere l’accesso ai pazienti della terapia giusta nel momento giusto. Sul piano della sostenibilità è evidente che siamo solo all’inizio di un’importante sfida: sono oltre mille le sperimentazioni cliniche in corso sulle terapie avanzate e le previsioni sono che, entro il 2030, saranno autorizzati circa 50 nuovi prodotti di terapie avanzate, e tra di esse le CAR-T giocano un ruolo di rilievo.

Lo scenario che si sta delineando richiede, dunque, la costruzione prioritaria di un nuovo sistema Italia che possa essere in grado di rendere disponibile tale innovazione sanitaria ai pazienti attraverso un accesso rapido ed omogeneo sul territorio.

 

Leggi anche il nostro articolo dedicato ad una nuova tecnologia per contrastare al meglio alcuni tipi di tumore: solo 11 apparecchi in tutto il mondo.

Solo 11 apparecchi in tutto il mondo: il Professor Filippo Alongi ci introduce una nuova tecnologia per contrastare al meglio alcuni tipi di tumore

 

Redazione

Fonte: ufficio stampa Rarelab

Fonte immagini: Pexels

©2020 RadioWellness®

Condividi su:
Taggato come

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto