Ciaspole

Ciaspole: come vivere il paesaggio invernale in maniera unica

Un modo alternativo per apprezzare il paesaggio innevato, senza l’obbligo di saper sciare, è sicuramente quello di mettersi ai piedi un paio di ciaspole. Procedere a passo lento tra i boschi e distese bianche è una tra le esperienze più belle e soddisfacenti che possiate provare.

Cosa sono le ciaspole?

Le ciaspole (dette anche ciaspe o anche racchette da neve) sono dei supporti che vengono agganciati agli scarponi da montagna e permettono sia di non sprofondare sulla neve fresca, sia di non scivolare quando si incontrano degli strati di neve dura, questo è possibile grazie a ramponcini metallici posti nella suola. Un mezzo semplice ed efficace per fare escursionismo, anche per i meno esperti.

 

Ciaspole sì, ma ci vuole determinazione

Sebbene siano un utile strumento per raggiungere la nostra meta nel bel mezzo della natura invernale, si tratta di una pratica per chi possiede in primis una buona dose di determinazione. Diversi studi affermano infatti che, lo stesso dislivello praticato d’estate o d’inverno, può essere nettamente più faticoso del 40-50% in presenza del manto nevoso.

Ciaspole
Ciaspolate

Accade infatti che, nonostante le ciaspole siano progettate per camminare sulla neve, si sporfondi leggermente e si impieghi più sforzo per camminare. Inoltre, l’ingombro delle stesse ed il peso (seppur leggero) a lungo andare determinerebbe un maggior affaticamento. Consideriamo poi che in inverno abbiamo abito piuttosto pesanti e, se ci aggiungiamo anche uno zaino, potrebbe diventare un’impresa da verdi duri se il percorso scelto è molto lungo.

Proprio per questo motivo, esistono dei percorsi indicati dai CAI ad esempio, che forniscono indicazioni importanti sulla tipologia di percorso da scegliere in base al proprio livello di esperienza, vediamone alcuni in ordine di difficoltà:

  1. dallo Spiazzo Garibaldi (sulla strada Mezzaselva-Campolongo) seguire la strada che porta al forte Campolongo (sentiero 810);
  2. dal località Turcio risalire la valle Granezza di Gallio fino al M. Corno;
  3. dal rif. Rifugio Cima Larici o dal rifugio val Formica seguire la strada per Porta Manazzo, Fondi di Campo Mandriolo ed infine la Cima Mandriolo;
  4. da Camporovere salire al Forte Interrotto e proseguire fino ai cimiteri del Mosciagh (q. 1486);
  5. dal parcheggio del rif. Verenetta scendere verso sud (percorso di solito gia battuto) fino ad inserirsi sulla strada che sale alla Croce del Civello e poi seguire la strada che sale fino alla cima del M. Verena (dove c’è anche il rifugio Verena);
  6. dal bivio a quota 1536 (sulla strada Mezzaselva-Campolongo) prendere la strada a destra che porta al bivio Spiazzi dei Mercanti, svoltare a sinistra per il bivio della Croce del Civello, proseguire verso la cima del M. Verena (o per Casare Verena e Malga Quarti e ritornare scendendo al Ponte del Martin e poi risalendo per Casara Gruppach);

Per ulteriori informazioni e altri percorsi, vi invitiamo a consultare il sito ufficiale http://www.caiasiago.it/archives/1381 oppure, fare una ricerca dei percorsi più vicini alla vostra zona.

Ciaspole ed emozioni

Tuttavia, nonostante le difficoltà che si possono incontrare durante il percorso, vale la pena intraprendere questa esperienza solo per i bellissimi paesaggi e sensazioni che ci può dare. Immaginatevi di trovarvi durante un’escursione, magari notturna, accmpagnati da fiaccole e sentire nient’altro che lo scricchiolio della neve a contatto con le vostre ciaspole, il tutto sotto un meraviglioso cielo stellato. E poi la sensazione di vittoria appena arrivati in cima, magari presso il rifugio nel quale passerete la notte, accompagnati da una tazza di cioccolata calda e fumante.

Ciaspole
Ciaspole sotto le stelle

Talvolta le fatiche possono regalarci momenti unici e dunque vi consigliamo di provare almeno una volta nella vita, a vivere il paesaggio invernale come mai lo avreste fatto prima.

Leggi anche il nostro articolo dedicato alle vacanze open air

Vacanze open air, piace il relax in natura. Strutture italiane tra le migliori

 

Condividi su:
Scroll Up