Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

6 novembre 2020: l’Italia si sveglia divisa in 3 zone. Cosa cambia con il nuovo Dpcm area per area

Area rossa, area arancione, area gialla. Il nuovo Dpcm entrato in vigore da oggi (6/11/2020) divide l’Italia in 3 colori a seconda della fascia di criticità.

Area rossa

Questa è la zona che prevede il massimo livello di restrizioni.

Chiusi bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, negozi, centri estetici.

Aperti supermercati, alimentari, edicole, tabacchi, farmacie, lavanderie, parrucchieri, barbieri.

Autocertificazione per gli spostamenti in città. Il modulo, disponibile sul sito del Viminale, è lo stesso che era stato predisposto dopo il Dpcm del 24 ottobre e utilizzabile nelle zone in cui è già in vigore il coprifuoco sulla base di specifiche ordinanze locali.

Un modello standard dove i cittadini dovranno indicare i motivi dello spostamento e sul quale verranno fatti accertamenti a campione. Perché sia valido, infatti, è necessario che lo spostamento avvenga per comprovate esigenze di lavoro, motivi di salute o assoluta urgenza.

No agli spostamenti in entrata e uscita dalla regione e dal comune di residenza.

Consentite le consegne a domicilio. Asporto fino alle 22.

Sì alle competizioni sportive di interesse nazionale.

L’attività motoria è consentita nelle vicinanze della propria abitazione.

Consentita anche l’attività sportiva individuale all’aperto.

No all’attività nei centri sportivi.

Restano aperte le scuole dell’infanzia, le elementari e la prima media, didattica a distanza dalla seconda media.

Chiusi musei, mostre, teatri, cinema.

negozio chiuso

Restrizioni anti-Covid

Area arancione

Chiusi bar e ristoranti.

Consentita la consegna a domicilio, asporto fino alle 22.00.

Centri commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, tabaccherie, generi alimentari, edicole al loro interno.

Vietato circolare dalle 22 alle 5.

No agli spostanti in entrata e uscita da una regione all’altra e da un comune all’altro, fatto salvo per comprovate ragioni di lavoro, studio, salute, necessità.

Dad per le superiori.

Area gialla

Vietato circolare dalle 22 alle 5 del mattino.

Chiusi i centri commerciali nei giorni festivi e prefestivi.

Chiusi anche i musei e le mostre, sospese l’attività di sale giochi, sale scommesse, bingo e slot machine.

Didattica a distanza per le scuole superiori e riduzione fino al 50% per il trasporto pubblico.

Bar e ristoranti chiusi alle 18.

Aree suscettibili a cambiamenti

Sul sito del Governo si legge:

L’assegnazione di queste categorie di rischio potrà essere suscettibile a cambiamenti nel corso dell’evoluzione della curva epidemica, e sarà sempre ad essa adeguata e proporzionata. L’inserimento delle Regioni nelle diverse aree, con la conseguente, automatica applicazione delle misure previste per quella fascia, avverrà con ordinanza del Ministro della Salute e dipenderà esclusivamente dal coefficiente di rischio raggiunto dalla Regione.

I coefficienti vengono determinati secondo criteri di oggettività attraverso la combinazione dei diversi parametri all’esito del monitoraggio periodico effettuato congiuntamente dall’Istituto Superiore di Sanità, dal Ministero della Salute e dai rappresentanti delle Regioni e condiviso con il Comitato tecnico scientifico.

zone

Le caratteristiche delle 3 zone – sito del Governo

Leggi anche il nostro articolo sui tamponi per i bambini

Tamponi per i bambini: quali fare, dove farli. I consigli di SICuPP, Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche

Link utili: Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri 

Redazione

Fonte: Ansa

Fonte immagini: Pixabay

©2020 Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto