Banner RWN
Ascolta RWN
Ascolta RWN

Al via il progetto di riforestazione urbana “PadovaO2”. Sabato 26 ottobre i primi boschi nelle zone di Altichiero e Mortise

Un nuovo polmone verde di 10mila alberi per una superficie totale grande quanto 12 campi da calcio.

Questo l’obiettivo di “PadovaO2“, il progetto di riforestazione urbana che interesserà otto aree della città. Tramite il sito wownature.eu, cittadini, aziende ed associazioni hanno potuto scegliere la specie e la zona dove costruire nuovi boschi.

“PadovaO2” è un progetto nato dal Comune di Padova – Settore Verde, Parchi e Agricoltura Urbana in collaborazione con Etifor, spin-off dell’Università di Padova dedicato allo sviluppo di progetti sostenibili che mettano in equilibrio uomo e natura.

L’esigenza di una riforestazione urbana nasce da una problematica preoccupante per la città di Padova: lo smog. Nell’inverno scorso le polveri sottili hanno sforato i limiti consentiti un giorno su due e già nel mese di marzo si è superato il limite annuale di giorni sopra la soglia di sicurezza indicato dalla legge.

Un progetto mirato quindi al benessere senza però tralasciare l’aspetto di riqualificazione urbana in aree marginalizzate ed inutilizzate, creando un rapporto di sostegno e partecipazione attiva tra amministrazioni pubbliche, aziende, associazioni e cittadini, per una migliore qualità di vita di tutti, come commenta anche Chiara Gallani, Assessora all’Ambiente per il Comune di Padova.

Sabato 26 ottobre alle ore 11.30 nella zona verde accessibile da Via del Bigolo (194-198) a Mortise l’evento di inaugurazione del primo bosco urbano firmato PadovaO2. Presenti l’Assessora all’Ambiente per il Comune di Padova Chiara Gallani, Simone Norbiato, Responsabile Servizi Ambientali di Padova di AcegasApsAmga e Lucio Brotto, co-fondatore di Etifor e WOWnature.

Gli alberi piantati nella zona proverranno dall’Operazione Più Alberi, lanciata la scorsa primavera in occasione della Giornata Mondiale delle Foreste, da AcegasApsAmga con il contributo privato dei cittadini.
Un’iniziativa volta a richiamare il meccanismo dell’economia circolare coinvolgendo direttamente i cittadini, che recandosi per tre volte presso le stazioni ecologiche della città e differenziando correttamente i rifiuti, avranno in cambio nuovi polmoni verdi.

“In qualità di Gestori del servizio di raccolta rifiuti, la nostra attività è costantemente orientata in iniziative rivolte alla sostenibilità e alla promozione di comportamenti ecosostenibili. Siamo lieti di celebrare insieme al Comune, a Etifor e ai cittadini, questo importante progetto di riforestazione, che rappresenta un esempio concreto di questo costante impegno” – spiega Simone Norbiato.

Sempre sabato 26 ottobre, dalle ore 13.45 ci si sposterà poi nella zona di Altichiero, area del Troncomorto (Via Monticano). Presente insieme all’Assessora Chiara Gallani e Lucio Brotto, co-fondatore di Etifor e WOWnature, anche Sandro Ginestri, Rappresentante di Legambiente Padova.

Due momenti in cui le persone che hanno adottato un albero e si sono iscritte all’evento, potranno partecipare attivamente piantando il proprio albero.

“Per ripartire e rigenerare, in un’epoca di crisi climatica – spiega Lucio Brotto, socio co-fondatore di Etifor – occorre scegliere soluzioni efficaci. Il nostro lavoro come spin-off dell’università di Padova consiste nel trovare risposte concrete e scientifiche per valorizzare le risorse naturali. PadovaO2 si muove esattamente su questi binari”.

Tutte le aree coinvolte da “PadovaO2” intraprenderanno il cammino verso la certificazione FSC per assicurare la gestione forestale nel pieno rispetto di rigidi criteri ambientali, sociali ed economici.

 

Redazione

©2019 Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto