ambienti salubri

Ambienti salubri: 4 cose da sapere sulla sanificazione dei luoghi che frequentiamo

L’igiene e la salubrità degli ambienti è sempre fondamentale, ma diventa di primaria importanza quando si sta attraversando un periodo come quello attuale. La pandemia infatti porta un’attenzione ancora più accurata nella sanificazione degli ambienti, soprattutto quelli pubblici.

Insieme a Dino Cellupica, Presidente di Hotel in Salute, abbiamo presentato i requisiti che dovrebbe avere una struttura alberghiera, in particolare le camere, per essere considerata un ambiente sano e sicuro. Per motivi lavorativi o altre necessità infatti, gli hotel sono la categoria di alloggio più usufruita ma anche quella che richiede molte più attenzioni, soprattutto in vista della stagione estiva che porterà con sé (DPCM permettendo) un maggiore flusso di persone.

ambienti salubri
ambienti salubri

Quali devono essere le condizioni affiché gli ambienti possano essere considerati davvero salubri?

“Un ambiente salubre lo si può ottenere tramite una serie di controlli ambientali, sia sulle superficie che dovrebbero essere costantemente igienizzate e sanificate, sia nell’area indoor, nell’area interna alla camera che sarebbe opportuno sanificare 24 ore su 24 per la tutela della salute dell’ospite – afferma il Presidente di Hotel in Salute – ci dovrebbe poi essere l’assenza di elementi pericolosi per la salute come la legionella, i campi elettromagnetici, il radon, i rumori, le polveri, gli allergeni, i microrganismi. Non ultimo, il letto dovrebbe essere di tipo allergenico per evitare ad esempio la presenza di acari.”

Cosa deve chiedere dunque un cliente per essere sicuro di alloggiare in ambienti salubri?

“Anzitutto deve chiedere se la sanificazione avviene di continuo. Purtroppo oggi c’è la tendenza a sanificare una tantum e affermare poi che l’ambiente è stato sanificato ma in realtà così non è. Ci potrebbe ad esempio essere un ambiente sanificato ma l’operatore delle pulizie che entra nella camera potrebbe portare dei contaminanti ambientali per cui quell’ambiente non è più sanificato. Un altro aspetto è chiedere se sono stati effettuati dei controlli per la legionella.”

L’importanza delle segnalazioni di avvenuta sanificazione inoltre, è sinonimo di garanzia e qualità. Hotel in Salute utilizza infatti dei segnali ben precisi per indicare gli avvenuti controlli per rendere gli ambienti covid-free e non solo.

Ascolta ora l’intervista integrale a Dino Cellupica, Presidente di Hotel in Salute

“Quando l’ospite giunge nella struttura, bisognerebbe incontrasse alcuni slogan o loghi che evidenziano che sta entrando in un ambiente sano. Hotel in Salute utilizza lo slogan “Rilassati, sei in un ambiente sano”. Queste etichette garantiscono la pulizia e l’igiene dell’ambiente in quanto la loro esposizione avviene solo a seguito di controlli verificati da parte di enti predisposti”

Ambienti salubri e pandemia: resterà questa esigenza anche dopo il periodo di emergenza sanitaria?

Nell’ultimo anno l’esigenza dell’igiene in un ambiente diverso rispetto alla propria abitazione è sempre più affermata e potrebbe essere che permanga a seguito degli standard che la pandemia ha imposto.

via GIPHY

“Nel mondo abbiamo 700 milioni di persone che soffrono di allergie respiratorie, solo in Italia 10 milioni circa di rupofobici (maniaci della pulizia perché hanno paura dello sporco) e poi ci sono gli elettrosensibili e i salutisti per scelta. Quindi c’è tutta una massa di persone che quando viaggia pretende un certo tipo di ambiente. Con la pandemia in corso sicuramente ci saranno ancora più persone che si aspetteranno una cura più attenta agli ambienti sanificati.”

Leggi anche il nostro articolo dedicato alla guida per vacanze in sicurezza di Hotel in Salute

Redazione

Fonte immagini: Pexels e Giphy

©2021 RadioWellness®

Condividi su: