running

Attività sportiva. Dai pattini alla bicicletta, cosa si può fare e cosa è vietato

Attività sportive, quali è possibile praticare e quali invece sono vietate? Abbiamo utilizzato il sito del Governo come fonte. Attraverso le FAQ risponde ai quesiti degli italiani in cerca di una valvola di sfogo alle restrizioni più o meno ferree, a seconda del colore della zona in cui si vive.

E allora ecco un breve vademecum per regolarsi tra divieti e attività consentite.

running
Attività motoria
Attività sciistiche

Restano chiusi gli impianti di risalita ma è possibile praticare qualsiasi sport in forma individuale, all’aperto e mantenendo il distanziamento. Ok allo sci di fondo nella propria regione se gialla o all’interno del proprio comune in zona arancione.

Consentite anche le gite con le ciaspole o le racchette ai piedi e le passeggiate sui sentieri di montagna, sempre secondo le regole previste.

Possibile proseguire con le attività della scuola di pattinaggio su pista e su ghiaccio all’aperto, ma solo in forma individuale.

 Attività sportiva nei parchi pubblici o privati

Sempre secondo le FAQ riportate sul sito del Governo, salvo diverse disposizioni più restrittive emanate dalla autorità locali e nell’assoluto rispetto del divieto di assembramento, dalle 5:00 alle 22:00 è consentito svolgere attività sportiva, anche amatoriale, o attività motoria solo all’aperto, anche presso aree attrezzate e parchi pubblici, ove accessibili.

Purché comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno due metri per l’attività sportiva e di almeno un metro per ogni altra attività salvo che non sia necessaria la presenza di un accompagnatore per i minori o le persone non completamente autosufficienti.

Qualora il parco si trovi in una zona indicata come di massima gravità (zona rossa), fermo restando il divieto di assembramento, dalle 5:00 alle 22:00 l’attività motoria andrà svolta individualmente e in prossimità della propria abitazione con l’obbligo del distanziamento e dell’utilizzo del dispositivo di protezione individuale; l’attività sportiva parimenti, andrà svolta esclusivamente all’aperto e in forma individuale, non necessariamente in prossimità della propria abitazione.

In ogni caso, per tutti gli spostamenti nelle “zone rosse” è necessario far ricorso all’uso del modulo di autocertificazione.

Attività con il personal trainer

Gli studi di personal training one to one potranno continuare solo per le attività che possano fungere da presidio sanitario obbligatorio (fisioterapia o riabilitazione) o erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza, oppure i personal training svolti all’aperto, mantenendo le distanze di sicurezza.

bici
Consentito fare attività in bici
Corsa e bici

Riportiamo quanto espressamente previsto nella FAQ del sito di Palazzo Chigi:

“Nell’area rossa e arancione è consentito svolgere l’attività sportiva esclusivamente nell’ambito del territorio del proprio Comune, dalle 5 alle 22, in forma individuale e all’aperto, mantenendo la distanza interpersonale di due metri.

E’ tuttavia possibile, nello svolgimento di un’attività sportiva che comporti uno spostamento (per esempio la corsa o la bicicletta), entrare in un altro Comune, purchè tale spostamento resti funzionale unicamente all’attività sportiva stessa e la destinazione finale coincida con il Comune di partenza”.

La semplice passeggiata è classificata come attività motoria. Quindi nessuna limitazione in zona gialla e arancione, in zona rossa invece si può fare solo nei pressi della propria abitazione.

tennis
Tennis consentito all’aperto
Tennis

Si può a giocare a tennis all’aperto, ma l’attività dei circoli è prevista solo nelle zone gialle e arancioni. Nelle zone rosse invece circoli e centri sportivi sono chiusi. Nelle zone arancioni è consentito spostarsi nel comune più vicino per giocare se in quello di residenza non ci sono strutture idonee.

pesca
Caccia e pesca consentite solo in base al colore della zona
Caccia e pesca

Nelle regioni gialle sono consentite senza alcuna limitazione all’interno della regione, in quelle arancioni solo all’interno del Comune mentre nelle regioni zona rossa l’attività venatoria e qualsiasi tipo di pesca non sono consentite.

Ricordiamo che gli sport di contatto sono vietati in tutte le zone.

Leggi anche il nostro articolo sulle nuove tendenze fitness per il 2021

10 tendenze fitness 2021: come è cambiato il modo di tenersi in forma

Redazione

Fonte: sito Governo.it

Fonte immagini: Pixabay

©2021 Radio Wellness®

 

Condividi su: