Viola

Il viola a tavola: non solo moda ma anche un toccasana per la salute

Melanzane, radicchio, cavoli e molte altre verdure e frutti, costituiscono i cibi viola che risultano ottimali per una dieta bilanciata. Ecco quali sono i benefici che possiamo avere da questi insoliti ingredienti. 

Ormai è risaputo che per avere un’alimentazione sana ed equilibrata bisognerebbe assumere 5 frutti o verdure di colori diversi. Ultimamente però molti nutrizionisti e ristoranti stanno riscoprendo la varietà della frutta e verdura viola o bluastra, ricchissima di proprietà benefiche e un’ottima soluzione per piatti davvero originali.

In cucina la tendenza predominante è quella ad incrementare gli alimenti salutari, soprattutto nei locali che puntano alla ricerca di riconoscimenti grazie agli ingredienti genuini, buonissimi da gustare e bellissimi da vedere. E dunque ecco che il viola non dovrà mai mancare sulle tavole dei clienti o degli ospiti.

Frutta e verdura viola: di che alimenti parliamo?

Se pensiamo alle verdure viola ci viene di sicuro in mente la melanzana o il radicchio in quanto più facili da reperire; non sappiamo però che, in realtà, di verdure e frutti viola ne esistono moltissimi, alcuni dei quali riconoscibili come varianti di verdure che usiamo quotidianamente.

Viola
Prugne

Esistono infatti moltissime varietà di ortaggi tra cui scegliere come ad esempio il cavolfiore viola, le carote viola, gli asparagi e addirittura le patate viola. Questi alimenti sono di certo più difficili da trovare ma non per questo bisogna lasciarseli sfuggire: tutte le varietà di frutta e verdura viola infatti, oltre ad essere una soluzione originale per le nostre pietanze, contengono una grande quantità di benefici per il nostro organismo.

Vediamo un elenco completo di frutta e verdura blu-viola:

 

  • melanzane
  • barbabietole rosse
  • radicchio
  • carote viola
  • patate viola
  • cavolo rosso
  • fichi
  • mirtilli blu
  • mirtilli neri
  • more
  • uva
  • prugne secche
  • ribes neri
  • susine

La frutta e verdura viola-blu costituisce per la nostra salute una fonte importante di proantocianidine che fanno parte della famiglia dei flavonoidi. Queste sostanze contribuiscono in maniera significativa alla prevenzione di patologie cardiovascolari, infiammatorie, tumorali, malattie neurodegenerative e problemi di cataratta. Alimenti viola, in particolare i mirtilli, sono anche consigliati per chi soffre di capillari fragili.

Viola
Mirtilli

Inoltre questi ingredienti sono una fonte di sostanze antiossidanti, vitamine e sali minerali. Le carote viola per esempio, contengono il doppio dell’alfa e betacarotene rispetto alla carota arancione.

Melanzane e prugne sono ottimi lassativi e regolatori dell’intestino ma attenzione a non abusarne! L’uva nera è in grado, invece, di svolgere una funzione disintossicante e depurativa nei confronti dell’organismo, oltre a contenere il resveratrolo, sostanza utile per combattere i disturbi di natura cardiovascolare.

Ricette e usi dei cibi viola

Sono molte le soluzione culinarie per la frutta e la verdura viola: non discostandosi di molto dai sapori delle verdure classiche, non dovrebbero esserci particolari difficoltà di abbinamento. Possiamo infatti realizzare tranquillamente dei piatti classici ma dal colore originale.

Prendiamo ad esempio delle patate e creiamo delle chips di contorno ai nostri secondi, oppure, creiamo un purè o addirittura gli gnocchi. Con le carote o i cavoli invece, possiamo produrre delle vellutate o degli ottimi sughi per risotti; ottime anche in una buona insalatona estiva insieme alle barbabietole.

Per i nostri primi, possiamo usare del radicchio o dei fichi, sfoggiando delle alternative che faranno leccare i baffi ai vostri commensali.

Per saperne di più sui cibi viola, leggi il nostro articolo e ascolta la puntata a tema.

Benessere in cucina

 

Redazione

Fonte immagini: Pexels e Giphy

©2021 Radio Wellness®

Condividi su: