educazione alimentare

Il Presidente Sergio Mattarella dà il via alla 1^ festa dell’educazione alimentare nelle scuole

Nella tenuta presidenziale il primo campo scuola in campagna per dare inizio alla stagione estiva delle fattorie didattiche. Un evento che si svolge in occasione della prima festa dell’educazione alimentare.

I ragazzi trascorrono gran parte del loro tempo in aula e da ciò non può che derivare una responsabilità nel contribuire alla loro formazione a 360 gradi. In tal senso, l’educazione alimentare è uno dei tasti dolenti di ogni istituto italiano, seppur il nostro Paese sia universalmente riconosciuto per una cultura del cibo particolarmente sviluppata. 

educazione alimentare

Gli obiettivi dell’educazione alimentare consistono nel creare una piena consapevolezza del cibo assunto, comprendendone gli effetti sul proprio organismo ed imparando a riconoscerne la qualità, senza trascurare infine l’importanza di associare ad una corretta alimentazione la giusta dose di attività fisica. Un lavoro che parte dalle famiglie e che continua a scuola e in tutte le realtà che frequentano i bambini e ragazzi.

1^ festa dell’educazione alimentare, 11 giugno 2021

Per sensibilizzare sul tema e far apprezzare ai più piccoli i sapori genuini e la natura, nasce il primo campo scuola in fattoria nella tenuta presidenziale di Castelporziano con i bambini provenienti dalle scuole di tutta Italia. Il tutto è stato inaugurato venerdì 11 giugno dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della 1° festa dell’educazione alimentare nelle scuole, un evento che dà il via alla stagione estiva delle fattorie didattiche.

Presenti all’iniziativa i ministri delle Politiche Agricole Stefano Patuanelli, dell’Istruzione Patrizio Bianchi, della Salute Roberto Speranza, della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e il vicedirettore della Fao Maurizio Martina.

educazione alimentare

Tutta la durata dell’evento è stata trasmessa in con streaming sul sito www.coldiretti.it a partire dalle ore 10.20. Presente anche Ettore Prandini, presidente della Coldiretti, che ha curato l’iniziativa e che ha presentato l’impegno dell’agricoltura italiana nella formazione delle nuove generazioni sui temi della sostenibilità ambientale e della sana alimentazione.

L’iniziativa ha previsto l’apertura della maxi fattoria didattica dove i bambini sono andati alla scoperta del mondo delle api, dell’orto sensoriale e della pet therapy con gli asini. Nella scuola in campagna di Castelporziano, i piccoli ospiti hanno imparato anche a cucinare nella tenda dei cuochi contadini, hanno giocato a fare la spesa come i grandi e hanno munto le mucche nella stalla della biodiversità che ospiterà gli animali salvati dall’estinzione nelle fattorie italiane: cavalli, mucche, capre, pecore, asini, oche e conigli.

Leggi anche il nostro articolo sui summer camp 2021

Redazione

Fonte: ufficio stampa Coldiretti

Fonte immagini: Pexels

©2021 Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up