favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

pane

Pane, come regolarci? I 4 consigli per la giusta quantità giornaliera

Condividi

Il pane è da sempre uno degli alimenti più diffusi e amati in tutto il mondo e non manca mai neppure sulla tavola degli italiani. Proprio per questo spesso chi si mette a dieta chiede se e come può inserire il pane nel suo regime alimentare. Ecco cosa dicono i nutrizionisti

Pane nella dieta, cosa ne dicono i nutrizionisti

Il pane è considerato un alimento fondamentale. Secondo i nutrizionisti è possibile integrarlo come parte di una dieta equilibrata, ma facendo scelte consapevoli per ottenere il massimo beneficio per la propria salute. Sottolineano inoltre che questo alimento fornisce carboidrati complessi, fibre, vitamine e minerali essenziali. La sua inclusione nella dieta può contribuire a fornire energia sostenuta, ma anche una sensazione di sazietà. Tuttavia, è importante regolare le quantità e selezionare attentamente il tipo.

Antico alimento

Le quantità di pane consigliate e come limitarle

Il consiglio è di consumarne con moderazione, prestando attenzione alle porzioni. La quantità ideale varia a seconda delle necessità personali, ma in generale si consiglia di includere da 2 a 4 porzioni al giorno. Una porzione corrisponde a una fetta o a una piccola porzione di pane integrale.

Un altro fatto da sapere è che non tutti i pani sono uguali. Alcuni, come quelli integrali o di segale, sono più nutrienti e ricchi di fibre rispetto quelli a base di farina bianca raffinata. I nutrizionisti suggeriscono di preferire le varianti integrali o multi-cereali, che offrono un maggiore apporto di nutrienti e favoriscono la salute digestiva.

Per limitare l’apporto calorico e controllare l’assunzione di carboidrati, è possibile optare per porzioni più piccole di pane e bilanciarle con altre fonti di carboidrati complessi come cereali integrali, riso integrale o quinoa. Inoltre, è importante considerare il momento in cui si consuma il pane e sapere abbinarlo ad una varietà di altri alimenti nutrienti per garantire l’equilibrio della dieta.

Quinoa

Scelte alternative e sostituti

Se si desidera limitare l’assunzione di pane o si è intolleranti al glutine, ad esempio, esistono diverse alternative che possono essere considerate. È possibile trovarne senza glutine e sostituti presso negozi specializzati in prodotti alimentari per intolleranze o presso supermercati ben forniti. Inoltre, è consigliabile controllare le offerte e promozioni periodiche per trovare prodotti di qualità a prezzi convenienti, sia nei negozi fisici che online. Per esempio, se si visita la pagina dedicata a pane e sostitutivi del pane in offerta sul sito di Bennet, supermercato online molto noto in Italia, si potranno trovare prodotti di qualità risparmiando un pochino sulla spesa quotidiana.

Il pane senza glutine è una delle opzioni più comuni, realizzato con farine alternative come riso, grano saraceno o mais. E’ indicato per chi segue una dieta senza glutine per motivi di salute. Esistono anche sostituti utilizzabili in alcune preparazioni. Per esempio, foglie di lattuga o cavolo possono fungere da involucri per avvolgere affettati, verdure e condimenti salutari. Altre opzioni includono l’utilizzo di fette di cetriolo o zucchina come base per panini.

Foglie d cavolo

È importante sottolineare che la scelta di alternative a questo antico alimento dipende dalle esigenze individuali e dalle preferenze personali. Consultare un nutrizionista può essere utile per identificare le opzioni più adatte al proprio stile di vita e alle proprie esigenze dietetiche.

Seguire le indicazioni dei nutrizionisti riguardo alle quantità, preferire varianti integrali o multi-cereali e, se necessario, valutare alternative o sostituti del pane, contribuirà a mantenere un regime alimentare bilanciato e a promuovere il benessere generale.