favorite
Categorie
Podcast & Programmi
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Parliamo di ritenzione idrica, una delle cause più comuni di inestetismi

Condividi

Tra le cause più comuni di inestetismi, specialmente sulle donne, troviamo la ritenzione idrica, ovvero la tendenza da parte dell’organismo di trattenere i liquidi che vengono immagazzinati tra le cellule negli spazi interstiziali causando gonfiore. Le zone più colpite dalla ritenzione idrica sono l’addome, i glutei, le cosce e le caviglie. La ritenzione idrica è spesso causata da scarsa idratazione ma anche da eccesso di sale. Nei casi specifici per eliminarla basta fare attenzione al sale nascosto non solo negli alimenti ricchi di sodio, ma anche in prodotti confezionati industrialmente anche quando riportano la dicitura light. Il sale è presente nei prodotti conservati come salumi e formaggi, i trasformati come scatolame, patatine e snack, nei sughi pronti, nei surgelati, in cracker, pane e biscotti. Fare dunque attenzione sulle etichette alle sigle da E620 a E625 e alle sigle E250 ed E251 presenti nei prodotti conservati. Nello specifico le sigle da E620 a E625 indicano la presenza di glutammato di sodio, un esaltatore di sapidità contenuto in salumi, dadi da brodo o piatti pronti. Nel caso delle sigle E250 ed E251 il riferimento è rispettivamente a nitrito e nitrato di sodio, conservanti chimici sottoforma di polvere bianca utilizzati contro il botulino, batterio estremamente pericoloso per la salute e per mantenere maggiormente nel tempo la colorazione naturale degli alimenti. Non solo idratazione e dieta, a causare ritenzione idrica possono essere anche altri fattori come problemi circolatori, patologie collegate a reni, fegato o ipertensione arteriosa, terapie farmacologiche prolungate come uso di cortisonici o terapie ormonali.   Redazione ©2020 Radio Wellness®