favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Vista

Giornata Mondiale della Vista, un’occasione per controllare i livelli della glicemia. Ecco Perché

Condividi

Nella Giornata Mondiale della Vista una particolare attenzione per la cura e la prevenzione del diabete, una delle cause più compromettenti per la salute dell’occhio.
Un ruolo centrale per la vista
L’uso quotidiano della vista, induce a sottovalutare i rischi e considerarla invulnerabile. Soltanto quando insorge un problema si realizza quanto la vista è indispensabile nel compiere la stragrande maggioranza delle azioni quotidiane. Ecco perchè è importante tener monitorata la situazione del nostro organismo, proprio per evitare di incorrere in patologie silenziose che possono compromettere i nostri organi.
Vista
Il ruolo centrale della vista nelle nostre vite

La Giornata Mondiale della Vista rappresenta l’evento annuale dedicato alla centralità della vista nella salute della persona. Secondo l’OMS nel mondo ci sono 2,2 miliardi di persone interessate al problema, ma la maggior parte delle malattie oculari si possono prevenire e trattare, se individuate e affrontate in tempo.

La retinopatia diabetica, il nemico numero uno per la vista
Ecco dunque che, tra la cause più note che sono in grado di compromettere la vista, troviamo quella dovuta alla patologia del diabete, in particolare la retinopatia diabetica. Questo disturbo sembra interessare circa il 30% della popolazione con diabete e risulta la prima causa di ipovisione e di cecità nei paesi sviluppati. Si verifica come risultato di un danno stratificato ai piccoli vasi sanguigni della retina, fino a creare dei microaneurismi, con trasudazione della parte liquida del sangue in prossimità della regione maculare che, a sua volta, può provocare l’edema maculare diabetico.
Vista
Diabete e vista

Alla luce di questo, sono quanto mai appropriate le conclusioni tratte dal Professor Francesco Bandello, Direttore della Clinica Oculistica Vita e Salute – Istituto Scientifico San Raffaele di Milano, al termine di un incontro, svoltosi di recente, dal titolo: «Occhio e Diabete – Prevenzione, Cura e Prospettive future» afferma:

«Un elemento chiave per far sì che la situazione patologica del paziente non si aggravi, è il ‘tempismo‘ e, per ottenere questo risultato, c’è un’altra parola fondamentale che è ‘screening‘. Dobbiamo far sì che il paziente diabetico arrivi all’attenzione dello specialista per rilevare eventuali alterazioni del fondo oculare. E che ci arrivi velocemente, perché, sia i trattamenti farmacologici, che quelli strumentali producono risultati nettamente migliori quando si eseguono in una fase precoce. Tutto ciò servirebbe a migliorare la situazione di vista e di vita dei pazienti diabetici, e si tradurrebbe anche in un enorme risparmio per l’economia sanitaria».

Vista
Vista – malattie dell’occhio

«Un dato ricorrente, che emerge da numerose survey nazionali e internazionali è che la principale preoccupazione della popolazione generale, e dei diabetici in particolare, è la perdita della vista.  – aggiunge il Professor Massimo Porta, Professore di Medicina Interna e Direttore della Scuola di Medicina Interna, del Dipartimento di Scienze Mediche dell’Università di Torino – ma finora non si è fatto molto per la prevenzione. A livello di popolazione diabetica, solo un 10% esegue un controllo regolare della vista.

Se, da un lato, la popolazione generale ha acquisito una maggior sensibilità sulle problematiche e le conseguenze del diabete, dall’altro i pazientinon sono ancora sufficientemente informati sull’importanza di seguire in modo costante un percorso terapeutico, come il fatto di sottoporsi regolarmente ai controlli medici. Purtroppo, a questo quadro, si aggiungono i problemi ‘burocratici che, comunque, contribuiscono a ridurre l’accesso dei pazienti alle cure.

Serve dunque maggiore prevenzione ma, per farla, serve un percorso che richieda pochi passaggi burocratici ed un programma di screening precoce ben strutturato, al fine di evitare problematiche gravi e irreversibili come l’edema maculare.

  Leggi anche il nostro articolo dedicato al glaucoma
Glaucoma, nuove frontiere per la cura. Il punto con il Prof. Stefano Miglior, presidente AISG
  Redazione Fonte immagini: Pixabay ©2020 RadioWellness®