Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

Il potere degli abbracci, la pandemia ce lo ricorda ogni giorno

La pandemia ci sta insegnando quanto sia importante il contatto umano e, in particolar modo, di quanto abbiamo bisogno di abbracci sinceri, quelli che possono cambiare in un attimo una brutta giornata. 

La Giornata Mondiale degli abbracci

Il 21 gennaio si celebra ogni anno l’International Hug Day – La Giornata Mondiale degli Abbracci, per ricordare l’importanza che un abbraccio può avere e quanto risolutivo possa essere. Un gesto così semplice, ma tanto potente da rivoluzionare una giornata andata storta, da rendere meno pesante una delusione o un dispiacere o, semplicemente, per far sapere quanto vogliamo bene a qualcuno.

Abbracci

Abbracci

La Giornata degli abbracci cade non a caso a ridosso del Blue Monday, il famigerato lunedì più triste dell’anno, offrendo conforto alle persone che o per suggestione o per altri motivi, abbiano bisogno di essere consolate da questo lunedì così particolarmente triste, ma anche per evidenziare i benefici di un gesto così spontaneo quanto indispensabile.

Possiamo affermare infatti, che un abbraccio può portare moltissimi benefici sia fisici che psicologici e non stiamo parlando solo di abbracci ad esseri umani, ma anche della cosiddetta Silvoterapia, ossia la terapia basata sul contatto con la natura, in particolar modo con gli alberi.

Sia dunque con esseri umani, con i nostri amici a 4 zampe o con la natura, gli abbracci possono veramente essere terapeutici per il nostro corpo e per la nostra mente. Vediamo insieme quali sono esattamente le condizioni che crea un abbraccio.

I benefici degli abbracci

Gli abbracci ringiovaniscono e aiutano il sistema cardio-circoaltorio

Quando abbracciamo una persona, rafforziamo il suo organismo stimolando la produzione di emoglobina che trasporta l’ossigeno ai tessuti. Diamo dunque la possibilità ad una maggiore ossigenazione nel sangue, permettendo al nostro corpo di avere nuova energia e dunque di ringiovanire. Inoltre, è constatato che aiutano a diminuire la pressione sanguigna, in particolare nelle donne, favorendo così una buona circolazione e una buona salute per il cuore.

Abbracci

Abbracci

Gli abbracci aiutano a contrastare l’ansia e il panico

Gli abbracci sono considerati una vera e propria terapia, classificati come un vero aiuto in un percorso di guarigione. Questo avviene perchè un abbraccio può addirittura generare un’autoriparazione di cellule e tessuti grazie a sostanze liberate durante il momento stesso dell’atto, come ad esempio il caso delle endorfine, le quali aiutano a generare uno stato di benessere, alleviando stati di panico, ansia o angoscia.

Gli abbracci migliorano la memoria

Gli abbracci fungono da stimolatori della memoria, portando benefici alla circolazione e dunque alle funzioni del nostro cervello. Se non ricordate qualcosa dunque, provate ad abbracciare qualcuno!

Gli abbracci generano benessere

L’abbraccio è un gesto spontaneo e gratuito. Quando viene dato un abbraccio, si dimostra il vero affetto e la vera comprensione da parte nostra. Pensateci bene: dareste mai un abbraccio quando non vi va di farlo? Ovviamente no! Ecco Perchè un abbraccio, proprio per la sua spontaneità, viene considerato il gesto che genera più benessere in assoluto.

Gli abbracci diminuiscono lo stress e aumentano la sicurezza

Gli abbracci riescono a far produrre al nostro organismo l’ossitocina, una sostanza conosciuta come ormone del buonumore. Inoltre, un abbraccio dato da una persona cara, in particolar modo dalla propria mamma o papà, genererebbe nel bambino una sensazione di sicurezza e di calma.

Abbracci

Abbracci

L’abbraccio genera autostima

Studi scientifici hanno dimostrato che in generale questo gesto reciproco favorisce l’autostima e le capacità mentali sia della persona che abbraccia che di chi viene abbracciato, migliorando addirittura le competenze linguistiche e il QI nei bambini.

Gli abbracci prevengono la depressione

Un team di esperti del Canadian Community Health Survey hanno scoperto che coloro che ricevono frequenti dimostrazioni di affetto, presentano un rischio inferiore di andare incontro a depressione e disturbi mentali rispetto a coloro a cui non vengono mai dedicati gesti gentili.

Sembra quasi una contraddizione parlare di abbracci in un periodo in cui il contatto umano è vietato, ma siamo sicuri che, proprio per questo motivo, quando si potrà ritornare ad abbracciare e a sorridere a viso scoperto, sarà una delle sensazioni più belle di sempre.

Vi lasciamo con un’affermazione della psicoterapeuta statunitense Virginia Satir che ci ricorda: “Ci servono 4 abbracci al giorno per sopravvivere. Ci servono 8 abbracci al giorno per mantenerci in salute. Ci servono 12 abbracci al giorno per crescere.

 

Leggi e ascolta la puntata di Musica Senza Confini dedicata alla musica dell’abbraccio

Musica Senza Confini: la musica dell’abbraccio

Condividi su:

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto