Banner RWN
Ascolta RWN
Ascolta RWN

Mar Mediterraneo: nella giornata mondiale gli obiettivi sono l’ambiente e l’uguaglianza tra i popoli

Nella Giornata Mondiale del Mediterrano, celebrata ogni anni l’8 luglio, si comunica l’importanza della situazione ambientale e geo-politica attuale.

Un bacino di scambi, di storia, cultura e biodiversità. Il cosiddetto “Mare Nostrum”, così definito dagli antichi romani, è oggi un bacino da tutelare a causa di molteplici avvenimenti degli ultimi anni.

Quest’anno dunque l’obiettivo è doppio: da una parte il ricordo di tutti i suoi caduti, dai migranti ai pescatori, ai marinai, alle persone che nel mare avevano trovato il lavoro o inseguivano una speranza; dall’altra tenere alta l’attenzione internazionale sui problemi ambientali dell’area. L’ evento è promosso in maniera congiunta da Earth Day Italia, Ancislink (International No-Profit Association), Asc-Coni (Attività Sportive Conferederate) e conta sul supporto della Marina Militare Italiana.

Ci si trova di fronte infatti ad un vero e proprio sfruttamento intensivo delle risorse naturali, accompagnato da un alto grado di inquinamento, dallo sfruttamento ittico e dai cambiamento climatici legati all’innalzamento delle temperature. Un problema non da poco per la biodiversità che caratterizza tutte le zone bagnate da questo mare.

A tal proposito, i volontari della Fondazione “La Via della Felicità” da anni portano avanti un messaggio di cura del pianeta e dell’ambiente attraverso iniziative educative e di volontariato volte a promuovere il rispetto dell’ecosostenibilità. Tra queste, la raccolta di rifiuti abbandonati, il ripristino di aree sopraffatte da intemperie e progetti simbolici di piantumazione.

Non dimentichiamo inoltre che il Mediterraneo è considerato ad oggi una vera e propria barriera che separa i popoli o destinazione per quanti cercano condizioni di vita più dignitose lontano dalla loro terra in guerra ma che, talvolta, risulta essere fatale durante l’attraversamento.

La Giornata Internazionale del Mar Mediterraneo prevede quest’anno una serie di iniziative lungo le coste italiane in ricordo dei tanti caduti in mare, ma per i prossimi anni c’è l’intenzione di far crescere la manifestazione attraverso iniziative di solidarietà per i migranti, ma anche occasioni sportive e culturali. In questo modo l’iniziativa diventerà davvero internazionale sensibilizzando quanti più paesi possibile.

Redazione

©2020 RadioWellness®

Condividi su:
Taggato come

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto