Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

2/11/2020, il premier Conte: nuove misure. Limiti a spostamenti tra regioni, dad totale per le superiori, musei chiusi

Oggi (2/11/2020) il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha presentato alla Camera (e poi al Senato) la nuova stretta per arginare il dilagare dei contagi. Le misure contenute nel nuovo Dpcm saranno varate domani.

Nuove misure anti Covid

Quindi, tornano i limiti agli spostamenti tra regioni (salvo esigenze di lavoro, studio e salute) in base alle differenti criticità. Sarà il ministro della Salute ad emanare l’ordinanza. “Nel prossimo Dpcm – ha detto il premier – indicheremo 3 aree con tre scenari di rischio con misure via via più restrittive. Questi scenari dovranno tener conto dell’indice di replicabilità del virus, dei focolai e della situazione dell’occupazione dei posti letto negli ospedali”.

Didattica a distanza per tutte le classi delle scuole superiori e si sta discutendo in queste ore se farlo anche per la terza media.

Centri commerciali chiusi nei giorni festivi e prefestivi, ad eccezione di negozi alimentari parafarmacie e farmacie ed edicole dentro i centri.

Musei chiusi, e pure le sale bingo e quelle scommesse.

Mezzi pubblici potranno viaggiare al 50% della capienza totale.

Spostamenti limitati nella fascia serale, pare dalle 21.00.

Queste in estrema sintesi le nuove misure che entreranno in vigore da domani, martedì 3 novembre 2020.

“La curva corre in ogni Continente. L’Ue all’interno di un quadro globale è una delle aree più colpite dall’urto della seconda ondata. Nelle ultime settimane l’incremento di casi Covid è stato di 150 contagi per ogni 100 mila abitanti ed anche nel nostro Paese la situazione è in peggioramento, la recrudescenza ha condotto ad una moltiplicazione significativa dei contagi “. Queste le parole del premier.

“Siamo consapevoli della frustrazione e del senso di smarrimento e anche della rabbia che si sta manifestando in questi giorni – ha detto Conte. E siamo anche coscienti delle ripercussioni sull’attività economica, la produzione ma non ci può essere dilemma nella difesa della salute e la tutela dell’economia, più piegheremo i contagi più allenteremo le restrizioni. I numeri macro economici non di dicono nulla del disagio sociale ma il risultato è straordinario. Ai cittadini va la nostra gratitudine”

Restiamo uniti in un momento drammatico – “Questa è la terza crisi che stiamo vivendo e stavolta si può imprimere una svolta, l’Europa l’ha colta con il programma nextgeneration Eu. Serve un nuovo patto tra pubblico e privato, il pubblico non deve ostacolare il mercato ma indirizzarlo e il nostro piano offrirà un nuova prospettiva nel solco degli obiettivi Ue.

“Misure necessarie”

Non possiamo permetterci di distogliere lo sguardo dal futuro, sappiamo con certezza che le trasformazioni in atto lo cambieranno, noi dobbiamo accompagnare la transizione, nessuno può sentirsi esonerato, rivolgo ancora un invito alle forze e alle energie del Paese, restiamo unti in questo drammatico momento in nome dell’unità e dei valori che sono alla base della nostra Costituzione”.

Leggi anche il nostro articolo sulle mascherine come efficace barriera contro il virus 

Mascherine e distanza contro il Covid-19: abbassano 1000 volte carica virale. Da Verona la ricerca che lo conferma

Link utili: testo delle comunicazioni del premier alla Camera

Immagine di copertina: Pixabay

Redazione

©2020 RadioWellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto