favorite
Categorie
Podcast & Programmi
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Immagine di Freepik

Cena della Vigilia, 3 tendenze da seguire nel Natale 2023

Condividi

Una cena della Vigilia da favola, piatti gustosi e poco elaborati per stupire gli ospiti

Sarà un Natale sobrio ma caloroso quello del 2023, con decorazioni minimal e una cena della Vigilia governata dalla qualità, più che dalla quantità. In un clima generale un po’ austero e attento alle priorità fondamentali della vita, il Natale si annuncia moderato ma sempre bello, quest’anno forse ancor di più, grazie alla voglia di condivisione e umanità delle persone. Vediamo come renderlo speciale, senza esagerare, mantenendo inalterate le tradizioni e divertendosi con i propri cari.

Cena della Vigilia, regole di sobrietà

Oro, argento, un po’ di bianco e una spruzzata di rosso per l’albero di Natale 2023. Le regole delle Festività sono all’insegna della moderazione, senza rinunciare al calore delle decorazioni natalizie che trasformano le nostre case fin dalla prima settimana di dicembre.

L’albero di Natale e il presepe sono irrinunciabili per la maggior parte di noi, così come lo spazio alla fantasia nell’addobbare case, negozi e strade di paesi e centri città. Per la cena vigilia, però, viene consigliato uno stile semplice ma comunque accogliente, per rendere piacevole il momento esaltando il valore della condivisone.

Tavola elegante ma sobria per la cena vigilia

Come rendere speciale il Natale 2023

Candele, centrotavola e le tovaglie migliori che avete in armadio, per la vostra cena della Vigilia 2023: potete scegliere la candela per la vostra tavola tra una gamma davvero ampia di tipologie. Rosa pastello, lilla, verde chiaro e bianco panna per aggiungere un tocco bon-ton e illuminare piatti e bicchieri con un calore morbido, magari accompagnato da fragranze profumate leggere, che non disturbano la degustazione dei vostri piatti.

Il centrotavola sarà semplice: qualche foglia verde, bacche rosse portafortuna, abbinati a piccoli cestini in paglia o legno, bianchi se li mettete su una tovaglia verde o rossa, marroni scuro se scegliete una tovaglia chiara.

Cena vigilia, tavola sobria con pochi colori

Per quanto semplice, non dimenticate i tovaglioli, rigorosamente di stoffa e non di carta: il Natale resta pur sempre una tradizione importante e un po’ di attenzione contribuisce a rafforzarla.

Piatti possibilmente bianchi, se proprio lo desiderate bordati di oro o argento, ma moderate la quantità di colori in tavola. Anche per i bicchieri, preferite i classici flute in vetro trasparente e poche divagazioni sul tema: è un momento per stare in famiglia e con i vostri cari e potete trattenere gli effetti speciali per il capodanno.

Menu semplice ma gradevole

Il menu della cena vigilia dovrà essere nel segno della tradizione senza essere eccessivo nelle quantità. C’è chi predilige il pranzo di Natale alla cena della sera precedente, ma entrambi possono essere momenti equamente significativi, ed è bene scegliere con cura i cibi da mettere in tavola per amici e parenti.

Burro e salmone per le tartine di Natale

Delle tartine burro e salmone con crostini fatti a mano possono essere l’antipasto, abbinate ad un buon bicchiere di metodo classico, seguite da monoporzioni di valerianella, melograno, noci, granella di pistacchio e una goccia di aceto balsamico.

Come primo piatto, un risotto di funghi porcini scalderà le pance dei vostri ospiti, obbligandovi però ad un cambio di vino: un vino rosso di prestigio per palati esigenti.

Il secondo piatto potrà essere leggero, ad esempio un maialino al latte, e una quiche lorraine a base di formaggio di capra e verdure per i vegetariani.

Che dire del dolce? Una fetta di pandoro o panettone, con crema mascarpone servita a parte sarà la soffice conclusione di una cena da non dimenticare. Buone Feste!

Leggi anche il nostro articolo, ‘Natale, i segreti dell’albero perfetto’

Fonte immagini: Freepik