Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

Cenerentola: 70 anni dal debutto in sala

Cenerentola (Cinderella) è basato sulla fiaba Cenerentola di Charles Perrault. E’ un film d’animazione prodotto dalla Walt Disney Productions e distribuito negli Stati Uniti dalla RKO Radio Pictures il 15 febbraio 1950. Colonna sonora tra cui “I sogni son desideri” e “Bibbidi-Bobbidi-Bu”, scritte da Mack David, Jerry Livingston e Al Hoffman. Direzione Wilfred Jackson, Hamilton Luske e Clyde Geronimi.

La trama non ha bisogno di presentazioni, dato che tutti (o moltissimi) hanno avuto la possibilità di leggerla, guardarla in versione film d’animazione o film interpretato da personaggi reali. Chi non ricorda le frasi più famose come: “I sogni son desideri…”, o in quanti hanno portato l’esempio di riscatto nella vita proprio citando Cenerentola. La storia di questa bellissima fanciulla di buona famiglia che verrà maltrattata dalla matrigna e dalle sorellastre gelose. La sguattera e vittima di soprusi quotidiani si riscatterà sposando l’amato principe azzurro con l’aiuto di una fata… Il nome Cenerentola era apparso per la prima volta nel 1634, nella fiaba “La gatta Cenerentola” del napoletano Giambattista Basile.

La prima uscita nella sale statunitensi, il 4 marzo 1950.
Premiato con un Orso d’Oro al Festival di Berlino del 1950, l’anno dopo concorse agli Oscar con tre nomination (colonna sonora, canzone e sonoro) senza però portare a casa alcuna statuetta. Pur non ricevendo alcuna statuetta agli Oscar, Cenerentola per Walt Disney segnò il ritorno ad un’unica storia dopo otto anni di film-collage di cortometraggi.

Il grande successo si ebbe con il tempo che consacrò Cenerentola come un altro indimenticabile successo della Walt Disney Productions. Cenerentola portò la Walt Disney in un nuovo periodo d’oro, pieno di novità, come l’uso della televisione per realizzare degli spettacoli per famiglie o la costruzione di parchi di divertimento come Walt Disney World, costruito in Florida aperto nel 1970, adottò come suo simbolo una versione a grandezza naturale del castello disegnato per questo film ispirato a quello di Ludwig, il castello di Neustwanstein in Baviera.

Fu con questo lungometraggio che s’impose definitivamente il concetto di “Classico Disney”. Ricordiamo inoltre al montaggio: Donald Halliday; effetti speciali: George Rowley, Joshua Meador, Jack Boyd, Ub Iwerks, scenografia: McLaren Stewart, Tom Codrick, Lance Nolley, Don Griffith, Kendall O’Connor, Hugh Hennesy.

Nel 2000 l’arrivo di due nuovi sequel.
Cenerentola II “Quando i sogni diventano realtà” del 2002 e Cenerentola  “Il gioco del destino” del 2007, destinati solo alla distribuzione homevideo. Nel 2015 il remake in live action diretto da Kenneth Branagh, con Lily James che interpreta la principessa, Richard Madden come Principe Azzurro, Helena Bonham Carter della fata Madrina, con Cate Blanchett nei panni della matrigna.
Nel 2020 Cenerentola non si ferma, la Disney ha annunciato due progetti ispirati a Cenerentola e destinati alla piattaforma streaming Disney+. Il primo è un film incentrato sulla fata madrina dal titolo “Godmothered” interpretato da Isla Fisher e Jillian Bell, diretto da Sharon Maguire, la sceneggiatura: Kari Granlund e Melissa Stack. Il secondo progetto è “Sneakerella”, una rivisitazione della storia di Cenerentola. Il film è scritto da Mindy Stern, Tamara Chestna e George Gore II e prodotto da Jane Startz.

La Sony ha annunciato una versione musical di Cinderella ambientata ai giorni nostri, scritta e diretta da Kay Cannon, con Camila Cabello nel ruolo della principessa.

Redazione

©2020 – Radio Wellness®
Condividi su:
Taggato come

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto