favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

disidratazione vertigini

Disidratazione, 8 segnali da non sottovalutare

Condividi

E’ possibile non avere sete ma essere ugualmente disidratati? Quali sono i segnali che non dobbiamo sottovalutare e che indicano uno stato di disidratazione? Queste e molte altre risposte nel nostro articolo

La disidratazione è una condizione in cui il corpo perde più liquidi di quanto ne assorba, causando un aumento della concentrazione di sali nel sangue. Questo stato può avere conseguenze significative sulla salute e sul benessere, quindi è importante capire come ci si arriva, i segnali che indicano di essere disidratati, cosa fare in caso si verifichi, come prevenirla e cosa bere quotidianamente.

La disidratazione può essere causata da molteplici fattori, tra cui sudorazione eccessiva a causa di attività fisica intensa, esposizione prolungata al sole e al caldo, febbre, vomito, diarrea e assunzione insufficiente di liquidi. Inoltre, alcune condizioni mediche come il diabete, le malattie renali e la disfunzione tiroidea possono aumentare il rischio.

I segnali della disidratazione

Alcuni segnali comuni di disidratazione includono sete eccessiva, riduzione della produzione di urina e scurimento della stessa, pelle secca, bocca secca, stanchezza e debolezza, vertigini, mal di testa, confusione mentale e crampi muscolari. In alcuni casi più gravi, la disidratazione può portare a ipotensione, aumento della frequenza cardiaca e disfunzione degli organi.

Bere acqua

Se si sospetta di essere disidratati, è importante intervenire tempestivamente. La prima azione da compiere è bere liquidi per reidratarsi. L’acqua è la scelta migliore per reidratarsi, ma in caso di perdite eccessive di liquidi e sali, può essere necessario bere bevande elettrolitiche per ripristinare l’equilibrio idrico e salino dell’organismo. Nel caso in cui la disidratazione sia grave o persistente, è importante consultare un medico.

Tisane

La prevenzione della disidratazione è fondamentale per mantenere una buona salute. Bere a sufficienza durante l’arco della giornata è essenziale per prevenire la disidratazione. In generale, si consiglia di bere almeno 8 bicchieri d’acqua al giorno, ma è importante adattare il consumo di liquidi alle proprie esigenze individuali, tenendo conto di fattori come l’attività fisica, la temperatura ambiente e lo stato di salute. È possibile integrare l’assunzione di liquidi attraverso la frutta e la verdura ad alto contenuto di acqua, come cetrioli, meloni e arance.

L’acqua resta la bevanda migliore per mantenere l’organismo idratato, in quanto fornisce idratazione senza apportare calorie o zuccheri aggiunti. Tuttavia, è importante sottolineare che altre bevande come tè o tisane senza zucchero, caffè senza aggiunta di zucchero o latte, e succhi di frutta senza aggiunta di zuccheri possono contribuire all’apporto idrico giornaliero. Invece, bevande zuccherate, bevande gassate e alcolici possono contribuire all’apporto calorico e aumentare il rischio di disidratazione. Pertanto, è consigliabile moderarne il consumo e privilegiare l’acqua come principale fonte di idratazione.

Dunque, la disidratazione è una condizione che può avere gravi conseguenze sulla salute, ma è possibile prevenirla attraverso una corretta idratazione, evitando le cause che portano alla perdita eccessiva di liquidi e adottando comportamenti e abitudini idonei. Assicurarsi di bere a sufficienza, mantenendo l’equilibrio idrico ed elettrolitico del corpo, è essenziale per un benessere generale ottimale.

Se si sospetta la presenza di sintomi di disidratazione, è sempre consigliabile consultare un medico per un’adeguata valutazione e intervento.