Fair Play Menarini

XXVI Premio Internazionale Fair Play Menarini nel segno di Paolo Rossi

Compie 25 anni il Premio Internazionale Fair Play Menarini, il riconoscimento che da un quarto di secolo viene assegnato alle personalità del mondo dello sport che si sono distinte per lealtà e coraggio, in campo e fuori. La cerimonia di consegna si terrà il prossimo primo settembre a Castiglion Fiorentino, in provincia di Arezzo.

L’edizione 2021, presentata nella sede di Confagricoltura a Roma, sarà come sempre all’insegna delle grandi emozioni. Le stesse che ci hanno accompagnato in questi giorni di festa per la vittoria agli Europei di Calcio e ci accompagneranno ancora per l’imminente inizio dei Giochi Olimpici di Tokyo.

Principale novità di quest’anno sarà il Premio speciale nella categoria “Modello per i giovani” assegnato a Marco Tardelli e Hansi Müller, dedicato alla memoria di Paolo Rossi, simbolo di quell’Italia Mundial del 1982 che ancora oggi ci dà i brividi. Non è un caso che gli azzurri di Roberto Mancini abbiano vinto il torneo continentale nello stesso giorno in cui conquistammo la Coppa del Mondo battendo in finale la Germania.

«Questo premio mi emoziona perché unisce il nome di Paolo a due dei suoi cavalli di battaglia: i giovani e il fair play. Forse è quello che rappresenta di più Paolo, il suo modo di essere e concepire la vita» ha raccontato Federica Cappelletti, moglie del grande campione di Prato, scomparso il 9 dicembre 2020.

Fair Play Menarini: Federica Cappelletti moglie di Paolo Rossi
Federica Cappelletti, moglie di Paolo Rossi

Fair Play Menarini, il segno dei campioni

Dovesse raccontare chi è stato Paolo Rossi ai ragazzi che non lo conoscono ancora da cosa partirebbe? «Pur essendo stato un campione è sempre stato ancorato ai valori della vita. Paolo era ragazzino quando ha deciso che sarebbe voluto diventare calciatore, è stato determinato, ha avuto anche tanti bassi, ma non si è mai arreso. Ai ragazzi direi fate quello che ha fatto Paolo, credete nel vostro sogno e non abbattetevi davanti alle difficoltà» ha continuato.

Cos’era il fair play per Paolo? «I valori di cui non avrebbe mai fatto a meno: squadra, amicizia, condivisione, pulizia e correttezza. Dove ci sono determinazione e voglia di rimanere uomini nonostante i successi c’è un Paolo Rossi» ha poi concluso Federica Cappelletti.

Fair Play Menarini, da Sinisa Mihajlovic a Stefan Edberg, l’elenco dei premiati

Tra i premiati di quest’anno spiccano il tecnico del Bologna, Sinisa Mihajlovic, il CT della Nazionale sammarinese, Massimo Bonini, l’ex attaccante olandese di Barcellona e Milan Patrick Kluivert, l’ex arbitro Pierluigi Collina.

Ma ci sarà anche la leggenda del tennis, lo svedese, Stefan Edberg, il campione di pugilato Patrizio Oliva, e Pierluigi Marzorati, bandiera storica della Pallacanestro Cantù. Il Premio speciale dedicato al ricordo di Franco Lauro, nella categoria “Narrare le emozioni” sarà invece consegnato alla giornalista sportiva di Mediaset, Lucia Blini.

Fair Play Menarini: Ennio Troiano Direttore Global Risorse Umane Menarini
Ennio Troiano Direttore Global Risorse Umane Menarini

L’impegno di Menarini

Al fianco del premio in veste di title sponsor, c’è il Gruppo Farmaceutico Menarini che, da nove anni, lega il proprio nome ai valori dell’etica e del fair play promossi dalla manifestazione. «Ha un valore senza dubbio più importante, è l’edizione che cade durante una battaglia straordinaria che stiamo ancora combattendo contro il COVID-19. Vogliamo valorizzare il messaggio che questo premio incarna, sono i valori che ci hanno aiutato a combattere e, speriamo, a vincere presto questa battaglia: la capacità di rispettare le regole, di aiutare gli altri. Siamo stati una grande comunità. L’Italia ha riscoperto questo grande altruismo» ha raccontato ai microfoni di Radio Wellness Ennio Troiano, Direttore Global Risorse Umane Menarini.

La XXV edizione del Premio Fair Play – Menarini, un ricco programma

La tre giorni di iniziative ed eventi collaterali avrà inizio lunedì 30 agosto a Castiglion Fiorentino con una partita di calcio a favore della ricerca, in memoria di Fabrizio Meoni, motociclista italiano scomparso durante la Parigi-Dakar del 2005 e di sua figlia Chiara, morta a soli 18 anni dopo una lunga malattia. E si concluderà mercoledì primo settembre, nella piazza del Municipio di Castiglion Fiorentino, con la Cerimonia di premiazione, condotta ancora una volta da Lorenzo Dallari e Rachele Sangiuliano e trasmessa in diretta televisiva alle ore 20.30 su Sportitalia.

Di seguito le categorie e i premiati del XXV Premio Internazionale Fair Play – Menarini:

  • Marco Tardelli e Hans-Peter Mueller – Premio speciale Paolo Rossi, categoria “Modello per i giovani”
  • Sinisa Mihajlovic – categoria “Sport e salute”
  • Massimo Bonini – categoria “Fair play”
  • Pierluigi Collina – categoria “Valori educativi dello sport”
  • Eleonora Maria Goldoni – categoria “Fair play e solidarietà”
  • Patrick Stephan Kluivert – categoria “Valori sociali dello sport”
  • Stefan Edberg – categoria “Carriera nel fair play”
  • Pierluigi Marzorati – categoria “Una vita per lo sport”
  • Matteo Marconcini – categoria “Promozione dello sport”
  • Patrizio Oliva – categoria “Sport e vita”
  • Katinka Hosszu – categoria “Personaggio mito”
  • Romano Battisti – categoria “Lo sport oltre lo sport”
  • Lucia Blini – Premio speciale Franco Lauro, categoria “Narrare le emozioni”
  • Premio Speciale Fiamme Gialle “Studio e Sport”

Ascolta le interviste con Federica Cappelletti ed Ennio Troiano

Leggi anche: Volpi Rosse Menarini, il basket come inclusività

Intervista a Ivano Nuti

Radio Wellness

Seguici su Facebook e Instagram

Francesca Fiorentino

©2021 RadioWellness®

Condividi su:
Scroll Up