favorite
Categorie
Podcast & Programmi
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

La nostra pelle ci manda dei segnali, ecco perché è importante non sottovalutarli

Condividi

Molti elementi del nostro corpo sono etichettati come gli indicatori dello status delle nostre difese immunitarie, ma anche delle nostre emozioni e sensazioni. Tra i principali elementi che segnalano un cambiamento, una reazione o uno scompenso, troviamo l’organo più esteso del nostro corpo: la pelle, direttamente collegata con il nostro sistema nervoso ed il funzionamento degli altri organi. Possiamo considerare la pelle come una barriera che ci protegge dai fattori esterni come il caldo o il freddo, da eventuali traumi o infezioni. I primi segnali di ansia, stress, tensioni o paure, sono proprio manifestate dall’epidermide (lo strato più visibile) che può variare da un colore rosso ad uno tendente al bianco, oppure, dimostrare un’eccessiva sudorazione in caso di rabbia. Non dobbiamo però sottovalutare anche il tipo di alimentazione che seguiamo. Alcuni alimenti infatti, se assunti in eccesso o se non compatibili con il nostro corpo in certi periodi, possono essere i principali fattori di manifestazioni cutanee. Una situazione a parte invece, lo abbiamo in caso di intolleranze o allergie. Secondo alcuni studi comunque, circa l’80% delle malattie o delle manifestazioni della pelle, avrebbero origine psicologica. Non a caso infatti, i dermatologi associano le lesioni cutanee provocate dalle malattie, con l’incapacità di esternare le proprie emozioni. Vediamo di seguito alcuni fattori psicologici che determinano l’alterazione dell’epidermide:
  • Situazioni di ansia e stress si manifestano attraverso l’acne tardiva
  • Situazioni di ansia ed angoscia si manifestano attraverso il prurito
  • L’irritazione interiore o la depressione, sono manifestati da casi di orticaria
  • La delusione o un forte dolore interiore, si manifestano con la psoriasi, una disquamazione dell’epidermide progressiva
  • Gravi traumi come un lutto o una forte perdita emotiva, possono portare anche a casi di alopecia, ovvero una caduta dei capelli a chiazze casuali, talvolta con la perdita definitiva
E’ importante dunque porre attenzione ai segnali che la nostra pelle ci manda e, allo stesso tempo, cercare di ridurre i principali fattori negativi ed esternare il più possibile le nostre emozioni, garantendo così, un netto miglioramento all’aspetto di questo prezioso organo.   Redazione ©2019 Radio Wellness®