Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

#laculturanonsiferma: il libro “Non superare le dosi consigliate”

“Non superare le dosi consigliate” è il primo romanzo di Costanza Rizzacasa D’Orsogna. E’ la storia di Matilde e della battaglia con il suo peso. Matilde inizia a ingrassare a 6 anni, a 16 pesa ottanta di chili, a 18 scende a 48. Un rapporto complicato in famiglia, il desiderio fortissimo di scrivere, gli studi in America, una relazione sentimentale violenta. Tutti i capitoli della sua vita sono legati tra loro dal filo rosso della perdita e dell’accumulo di chili, del rapporto malato col cibo, del desiderio struggente di piacere alla madre, di essere una buona figlia per il padre.

Libro Copertina: Non superare le dosi consigliate

Copertina: Non superare le dosi consigliate

Matilde diventa una donna intelligente, colta, affermata ma con un disagio che non la abbandona. Il conflitto costante con il cibo la accompagna fino a portarla a chiudersi in casa per tre anni.

Poi la relazione con un uomo violento, le molestie da parte di uno dei tanti medici che vede per via dei suoi problemi di salute, l’incontro, risanatore, con la sua terapeuta che la aiuta a “rimettere le cose al loro posto”, l’accettazione di sè.

“Non superare le dosi consigliate” si legge con l’urgenza che ne ha guidato la stesura, una necessità quella di parlare, di dire, di raccontare.
Per “rimettere le cose al loro posto”.
Leggendo il romanzo si imparano termini come bady shaming o fat shaming, cioè il bullismo della forma fisica. Essere presi in giro, denigrati per il proprio aspetto: Matilde impara fin da bambina cosa vuole dire, in famiglia, a scuola, spesso sono gli adulti a farla sentire in colpa per il suo corpo.

Costanza Rizzacasa d’Orsogna è laureata in scrittura creativa alla Columbia University di New York. Scrive sul Corriere della Sera e sul supplemento culturale la Lettura, e tiene sul settimanale 7 la rubrica anyBody – Ogni corpo vale. Nel 2018 ha pubblicato la favola di successo Storia di Milo, il gatto che non sapeva saltare (Guanda), in corso di traduzione in vari Paesi.

L’autrice ci spiega una volta di più che il non parlare, il non affrontare la questione, spiana la strada all’insicurezza e alla paura.

Ascoltiamola al microfono di Radio Wellness:

Dorotea Rosso

©2020 – Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto