museo

Nel 2022 a Padova il più grande museo scientifico universitario d’Europa

Il Museo della Natura e dell’Uomo troverà sede a Palazzo Cavalli e si svilupperà su una superficie di circa 4 mila mq. Sarà il più grande museo scientifico universitario d’Europa. Prevista l’apertura nel 2022, in occasione degli 800 anni dell’ateneo patavino.

Il Museo della Natura e dell’uomo più grande d’Europa

Nel 2022, l’Università di Padova celebrerà 800 anni di storia: un’occasione per valorizzare l’immenso patrimonio scientifico, culturale e artistico dell’Ateneo, per evidenziare il proprio ruolo nella diffusione dei saperi e per potenziare la dimensione internazionale che è stata il suo tratto distintivo fin dalle origini.

museo

L’apertura del Museo della Natura e dell’Uomo rappresenterà uno dei momenti più importanti delle celebrazioni. Con sede a palazzo Cavalli, di proprietà dell’Ateneo, sarà il più grande museo scientifico universitario che si estenderà su circa 4mila mq di superficie. Completeranno la struttura museale gli spazi didattici e l’auditorium, sale per esposizioni temporanee, la biblioteca storica e gli uffici amministrativi.

Cosa si potrà visitare nel museo

I visitatori saranno accompagnati, tra suggestivi affreschi e stucchi barocchi, reperti antichissimi ed effetti multimediali in un viaggio nel tempo e nello spazio attraverso le ere geologiche fino ad oggi.

Le sezioni espositive tracceranno un percorso di visita interdisciplinare con un duplice obiettivo: divulgare contenuti scientifici, valorizzando e condividendo con il grande pubblico l’unicità e la ricchezza delle collezioni universitarie patavine e la loro importanza per la ricerca; garantire una fruizione fortemente interattiva ed emozionale, attraverso il ricorso a postazioni multimediali, a scenografie coinvolgenti e ad un mix di linguaggi espositivi e di soluzioni tecnologiche innovative che renderanno la visita un’esperienza immersiva per tutte le fasce di pubblico.

museo
museo universitario

Saranno inoltre ospitate mostre temporanee accomunate da modalità espositive moderne e interattive, che illustreranno il valore del patrimonio culturale, artistico e documentale dell’Ateneo in tutti i campi; e troveranno spazio anche importanti mostre scientifiche affittate dall’esterno, facendo entrare il Museo nelle reti nazionali e internazionali di circuitazione delle mostre di maggior successo.

Gilberto Muraro, Presidente di Fondazione Cariparo, dichiara: “Fondazione Cariparo ha scelto con convinzione di supportare questo progetto ambizioso per le sue qualità innovative. E non solo. Il Museo della Natura e dell’Uomo, oltre alla valenza didattico-culturale, costituirà un importante tassello del percorso museale che oggi comprende il Musme, l’Orto Botanico e la Specola, e che testimonia come la città di Padova sia il luogo in cui la scienza, grazie alla nostra prestigiosa Università, ha trovato e continua a trovare la propria casa.”

“Antropologia, Geologia e Paleontologia, Mineralogia, Zoologia: dalla fusione di questi quattro, già ricchi, spazi espositivi nascerà l’ambizioso Museo della Natura e dell’Uomo a Palazzo Cavalli” –afferma Rosario Rizzuto, rettore dell’Università di Padova – “Sarà un museo moderno, un laboratorio dinamico del sapere, in grado di raccontare, o meglio ancora divulgare, millenni di storia dell’umanità. Ringrazio la Fondazione Cariparo per aver creduto in un progetto così importante, degna celebrazione per gli ottocento anni del nostro Ateneo”.

Leggi anche il nostro articolo dedicato a Citizen Science

Nasce la “Citizen Science” sul mare, un accordo tra Università di Padova e la Darsena Le Saline di Chioggia

 

Redazione

Fonte: ufficio stampa Università di Padova

Fonte immagini:

©2021 Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up