aperitivo cover

L’aperitivo più trendy dell’estate, 7 città per 7 cocktail imperdibili

Bar, ristoranti, e caffè dove concedersi l’aperitivo migliore, con barman professionisti e atmosfere indimenticabili.

Che si sia in vacanza oppure no, da nord a sud l’Italia offre occasioni da capogiro anche per ciò che riguarda gli aperitivi. Non è più soltanto l’enogastronomia a far girare la testa a turisti e italiani, ma la mondanità di oggi dedica attenzione anche ad altri momenti ed ambiti. Vediamo quali sono i locali, i ristoranti e i caffè dove, almeno una volta, andare nella vita.

L’aperitivo a Milano

Milano è, senza dubbio, la città più mondana d’Italia, specie per quanto riguarda i giovani.  Non si può non citare il Bar Basso, storico cocktail bar della città, che si trova
a metà strada fra zona Buenos Aires e Città Studi, e vanta una lunga storia, di circa 50 anni.

Nel 1972, in questo locale è stato inventato il Negroni Sbagliato, un cocktail creato dal bartender Mirko Stocchetto, che differisce dal classico Negroni amaro fiorentino per la presenza dello spumante brut, che sostituisce il gin.

Se, invece, ci si sposta in zona Navigli, uno dei migliori locali per l’aperitivo è il Manhattan Navigli. L’aperitivo del Manhattan si distingue per un buffet strepitoso, al quale si può accedere sorseggiando il proprio drink preferito.

Torino

Torino e l’aperitivo memorabile

A Torino è il Piano35 Lounge Bar a fare la differenza: si possono gustare ottimi drink, ma non solo. Il locale è situato al 35o piano del Grattacielo Intesa San Paolo di Renzo Piano, insieme al ristorante e alla caffetteria Chiccotosto, con i quali costituisce un unico sistema gastronomico messo a punto dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Quindi, potrete trovare grande qualità e una vista mozzafiato, per un momento di relax torinese ricco di sapori e qualità.

Venezia e il Bellini

Come dimenticare Venezia? E’ qui che l’Harry’s Bar troneggia tra tanti altri locali meravigliosi. Lo storico luogo è tato fondato da Giuseppe Cipriani, l’ideatore del cocktail Bellini. I punti di forza del locale sono l’atmosfera che riporta indietro nel tempo ed un’ottima cantina.

Bologna, l’aperitivo e la gastronomia

Per gli amanti dei prodotti a km 0 e della semplicità, in via San Petronio si trova il Lestofante, dove si può trovare cibo buono e semplice, come salumi e formaggi, ma soprattutto sano. Produzioni esclusivamente locali e di qualità, comprese le ottime birre artigianali.

In alternativa il Bar del MAMbo, bar bistrot nell’area del Museo di Arte Moderna di Bologna. L’atmosfera artistica è unica e i tavoli sotto il portico lo rendono il locale perfetto in primavera e estate.

L’aperitivo a Firenze

In Santa Croce si trova il Soul Kitchen, uno dei locali più noti della città, che offre una scelta di drink e cibo accattivante. Se, invece, si cerca un aperitivo più sostanzioso, ci si può recare al Kitsch, dove al buffet si possono trovare piatti come lasagne e gnocchi, e piatti tradizionali. Ma non solo: troverete anche ricche insalate, cous cous e tante proposte vegetariane e vegane.

I cocktail romani


Per gli amanti della mixology, a cui non vogliono rinunciare neanche per l’aperitivo, si consiglia vivamente il Chorus Cafè, al secondo piano dell’Auditorium della Conciliazione. Non vi si trovano solo spettacolari cocktail, ma anche una vastissima scelta di vini.

Se si preferisce un ambiente più rilassato e familiare, allora il locale che fa per voi è il Mozzico, a San Lorenzo. È un locale ibrido, fra bistrot, wine bar e birreria, famoso per la degustazione di birre artigianali, accompagnati da stuzzichini della tradizione popolare.

L’aperitivo


Napoli e l’aperitivo artistico

Se siete a Napoli, non dimenticate di provare l’aperitivo sfizioso del locale Intra Moenia. Situato nella zona dell’Accademia delle Belle Arti e del Conservatorio, questo locale si contraddistingue per l’atmosfera artistica che vi si respira: ogni drink è accompagnato da numerosi eventi culturali, come ad esempio i concerti di musica dal vivo.

Leggi anche il nostro articolo “Boom di prodotti bio”

Eva Franceschini

Fonte immagini: Pexels

©2021 Radio Wellness®

Condividi su: