armocromia

Armocromia, le 4 stagioni dei colori. A ciascuno la sua palette con Rossella Santini

Rossella Santini, consulente d’immagine, ci racconta cos’è l’armocromia. Perché scoprire a quale stagione-colore apparteniamo può migliorare non solo la nostra immagine ma anche la sicurezza in noi stessi. Parola di esperta!

Ascolta l’intervista integrale a Rossella Santini, consulente d’immagine esperta in armocromia

Armocromia, il potere dei colori

Rossella Santini, nel suo blog Glitter e Champagne, dedica un’intera sezione all’armocromia partendo da una convinzione che noi di Radio Wellness condividiamo in pieno: “Non esiste una donna brutta o fisicamente inadeguata… Basta trovare i capi e gli accessori giusti che la facciano sentire bene con se stessa!”

“Piacere a se stessi prima di prima di piacere agli altri – ci spiega Rossella Santini – è un consiglio che mi viene spontaneo dare a chi mi chiede una consulenza. L’armocromia poi aiuta a capire quali sono i nostri colori amici, significa trovare la giusta strada per illuminare naturalmente il viso e allo stesso tempo attenuare rughe, occhiaie, discromie della pelle.

Prova a farci caso: ti è mai capitato che qualcuno ti chieda se stai male quando invece tu ti senti in perfetta salute? Spesso questo aspetto spento o poco luminoso è provocato dal colore sbagliato, da una tonalità che non è nostra amica.

Al contrario un colore che rientra nella nostra palette invece ci fa gioco, aiuta”.

via GIPHY

Armocromia, i passaggi

“Innanzitutto bisogna individuare il sottotono di pelle (caldo o freddo) considerando che il sottotono non cambierà mai per tutta la tua vita. Questa operazione va fatta a viso struccato. Metto i drappi di stoffa accanto al viso, divisi nelle 4 stagioni armocromatiche (estate, primavera, autunno, inverno).

In questo caso si deve tenere conto del mix pelle-occhi-capelli, da qui si arriva alla nostra stagione, cioè al nostro colore.

A ciascuno la sua palette!

Questo è il primo passo, poi una volta capito se siamo calde o fredde si passa alla suddivisione in sottogruppi, cioè alla definizione di ulteriori specifici colori.

A questo punto viene indicata la palette di colori che puoi tenere in borsa, pronta per essere consultata al momento dello shopping. Si può completare il tutto con la definizione del make up più adatto, il colore dei capelli, gli accessori fino ad arrivare alle mani e ai piedi (nail art) per essere in completa armonia”.

Armocromia, piace anche agli uomini

“Anche gli uomini devono tenere in giusta considerazione i colori più adatti a ciascuno, la comunicazione non verbale è importante, abbiamo bisogno di presentarci al meglio. Una volta creata una sorta di griglia con la palette di colori, sarà davvero difficile sbagliare.

Capitolo a parte per il nero, amato soprattutto dalle donne e che però non è indicato a tutte. Come ovviare?

“Basta il giusto abbinamento con l’accessorio, la sciarpa, l’orecchino o il rossetto per poterlo portare al meglio”, ci spiega l’esperta”.

Armocromia e le 4 stagioni

La maggior parte delle donne italiane sono inverno, pelle olivastra e capelli scuri ma anche pelle e occhi chiari: il sottotono sarà freddo. Poi ci sono le donne estate: bionde o castano chiaro indossano bene tonalità pastello o cipria. La donna autunno: tonalità dei boschi e delle spezie, e poi la donna primavera, cioè la donna rossa di capelli con occhio azzurro e pelle chiara.

“Per capire la stagione di ognuna la prova del nove è quella con i drappi”.

E alla domanda: cosa non si deve fare in materia di look la nostra esperta risponde: “Scegliere senza tenere conto dei nostri colori, della forma della figura e dello stile del volto, per azzeccare anche taglio di capelli e forma degli occhiali”.

E a proposito di colori, leggi anche il nostro articolo sul viola, ma stavolta a tavola!

Dorotea Rosso

Fonte immagini: sito Rossella Santini, Freepik, Giphy

©2021 Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up