favorite
Categorie
Menu

Scarica l'app!

Seguici!

piante per il relax

Stress e rabbia repressa? Ci pensano le piante a riportare la calma

Condividi

La ripresa dopo la pausa natalizia può portare con sé stanchezza, irritabilità e nuovo stress. Che fare? Il potere terapeutico delle piante

Gennaio non è un mese facile tanto che il terzo lunedì di gennaio, quest’anno lunedì 16, ricorre il Blue Monday, il giorno più triste dell’anno. Niente paura: ad allontanare i pensieri pesanti ci pensano le piante, vero toccasana naturale per il nostro umore.

Circondarsi di verde, di piante e fiori procura effetti benefici, agendo favorevolmente sul nostro umore.

Fonte: Ansa.it

Gli effetti benefici delle piante – immagine: Canva

1. Il potere del colore verde. In cromoterapia, il colore verde contribuisce a creare un ambiente rilassato e rilassante, che apporta grande energia. È il colore della speranza e dell’armonia, grazie al suo effetto calmante sul sistema nervoso, perché si trova al centro dello spettro dei colori e quindi in una posizione di equilibrio assoluto.
2. Le piante infondono un senso di pace e relax. Basta stress e ansia grazie a fiori e piante. Questo è dato in parte dal fatto che il verde è un colore che aiuta a calmare il sistema nervoso, ma anche grazie ai profumi che emanano i fiori, come ad esempio la lavanda, il basilico o il rosmarino, per nominare le piante più comuni. Oppure grazie alla loro capacità di purificare l’aria, come l’orchidea. O come il giglio della pace, semplicissimo da curare, ha la capacità di eliminare l’effetto umido e mantiene l’ambiente fresco e armonioso.

Piante di rosmarino dal profumo calmante – immagine: Canva

3. Prendersi cura di una pianta fa bene alla psiche. Prendersi cura di un essere vivente ha sempre un effetto terapeutico e aiuta a responsabilizzarsi. Anche chi non ha il pollice verde può mettersi alla prova con piante resistenti, e noterà nel giro di poche settimane i benefici di questi lavori di cura. Annaffiare, spolverare le foglie, piccole potature, la ricerca di una buona luce, sono piccole attenzioni che fanno sì che la pianta sia felice e regali il meglio di sé, manifestando tutta la sua gratitudine. Vederla crescere e fiorire è una grande iniezione di positività e di carica per l’autostima.
4. Connessione perduta con la natura. Esiste un profondo legame tra l’uomo e la natura, che nel corso dei secoli si è allentato sempre di più. È tempo di recuperare questa relazione perduta, camminando nella natura, entrando in profonda relazione con essa, respirando i suoi profumi e ammirando le sue bellezze, indispensabili per il nostro corpo e per il nostro spirito. Visto che non sempre possiamo uscire per godere dei benefici psicofisici di questa riconnessione, possiamo sempre aprire le porte di casa e lasciare che sia la natura ad entrare con tutta la sua energia.

Prendersi cura delle piante ha effetti terapeutici – immagine: Canva

5. Le piante aiutano la concentrazione. Sempre per la cromoterapia il verde è il colore della concentrazione, e se a questo si somma che vi sono piante, come ad esempio i ficus, che aiutano a ridurre l’inquinamento acustico e a purificare l’aria, è facile capire perché circondarsi di fiori e piante nella propria area di studio e lavoro.
6. Il potere del bello. La bellezza ha un ruolo importantissimo sulla nostra salute mentale. Circondarsi di cose belle, armoniose, semplici e naturali aiuta la mente a stare bene e rilassarsi, allontana lo stress e la rabbia, e ci rende più inclini al buonumore e a un atteggiamento positivo. I fiori sono emblema di bellezza, naturalezza e semplicità, e riempiono l’ambiente di profumi e colori.
7. Rallentare. Le piante hanno un ritmo proprio che è decisamente in netto contrasto con quello della società odierna. Imparare dalle piante, lasciarsi trasportare dai loro ritmi necessari, è un esercizio importante per praticare la pazienza e per prendere consapevolezza dei nostri stessi ritmi.