favorite
Categorie
Podcast & Programmi
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Giornata Mondiale dell'Obesità

Giornata Mondiale dell’Obesità, vinciamo un nemico dannoso

Condividi

Per capire l’importanza della Giornata Mondiale dell’Obesità facciamo parlare i fatti. Un italiano su 10 soffre di accumulo patologico di grasso. La situazione è drammatica anche quando si parla di bambini. Secondo i dati resi noti dalla Fondazione Valter Longo Onlus, 1 bimbo su 5 è in sovrappeso, più di 1 su 10 è obeso. Colpa di una cattiva interpretazione della dieta mediterranea che si trasforma da regime alimentare salutare a iper consumo di pane, pizza, pasta, patate e succhi di frutta. Proprio in occasione del World Obesity Day 2021, la Fondazione Valter Longo Onlus – l’unica in Italia dedicata a garantire a tutti il diritto alla longevità sana grazie alla corretta alimentazione, promuove una campagna di sensibilizzazione rivolta alle famiglie e ai giovani e offre alle Scuole 5 Webinar gratuiti per l’educazione nutrizionale. Perché si può imparare ad alimentarsi meglio. «Bisogna mangiare di più, ma meglio» ha raccontato a Radio Wellness la dottoressa Romina Cervigni, nutrizionista e responsabile scientifico della Fondazione.
Leggi anche: Veganuary, la sfida veg conquista il mondo

Giornata Mondiale dell'Obesità
La dottoressa Romina Cervigni

Giornata Mondiale dell’Obesità, i dati

In Italia sono 18 milioni gli adulti in sovrappeso (35,5%) e 5 milioni quelli obesi, ovvero una persona su dieci. In questa classifica poco invidiabile siamo secondi solamente a Cipro e quasi allo stesso livello di Grecia e Spagna. E la situazione è ancora più difficile considerate le restrizioni per la pandemia con ore di riposo forzato. Spesso e volentieri per placare l’ansia si indugia in qualche merendina di troppo. Eppure, proprio il lockdown ha spinto i genitori a volere per i propri figli un’alimentazione migliore. «Durante questo ultimo anno, la consapevolezza dei genitori della propria responsabilità nell’educazione alimentare dei figli è ancora più forte di prima» ha spiegato Romina Cervigni.
Partire dai ragazzi
Ed è proprio ai ragazzi che la Fondazione Valter Longo si rivolge oggi, offrendo, dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00, colloqui nutrizionali gratuiti per pazienti obesi in tutta sicurezza, via Skype, WhatsApp o telefonici. Ma quali sono le regole per una corretta alimentazione per l’infanzia?
  • Bilanciare proteine, grassi, carboidrati, minerali, vitamine, fibre e acqua
  • Per il bambino di età superiore ai 4 anni, salvo diverse indicazioni del pediatra, sarebbe bene mantenersi intorno agli 0,9 grammi di proteine per chilogrammo di peso corporeo al giorno.
  • Limitare pane, pasta, pizze e patate, il riso e i succhi di frutta.
  • Usare solo grassi buoni come l’olio extravergine d’oliva (senza esagerare).
  • Limitare sale e zuccheri e in generale tutto quel cibo spazzatura che apporta calorie pericolose senza dare alcun nutrimento.
E per gli adulti?
Giornata mondiale dell’obesità o meno, per gli adulti le regole di buonsenso restano le stesse, con un consiglio in più, provare a mangiare quasi completamente vegetale. Il segreto per ottenere dei pasti bilanciati è di associare carboidrati complessi e legumi, considerati come principale fonte di proteine. Altra regola d’oro è quella delle 12 ore. Ovvero far passare 12 ore dall’ultimo pasto. Se si è cenato alle 21, ad esempio, è consigliabile fare colazione alle 9 del mattino.
Uno sguardo alla Fondazione Valter Longo
Le attività di prevenzione e cura dell’obesità e del sovrappeso sono centrali in tutti i programmi della Fondazione Valter Longo Onlus. Nel 2020, anno fortemente penalizzato dalla pandemia da Covid-19, la Fondazione Valter Longo Onlus ha svolto 484 visite nell’ambito dell’Assistenza Nutrizionale, il 25% delle quali gratuite, e 2 Webinar gratuiti per le scuole, rispettivamente in tre scuole di Padova, Treviso e San Donà di Piave e due di Brescia, che hanno coinvolto un totale di 230 studenti e 18 docenti. E ancora: in seguito alla pandemia la Fondazione Valter Longo Onlus ha realizzato un progetto di assistenza nutrizionale digitale in Italia e all’estero, raggiungendo oltre 5.000 pazienti e distribuendo Linee Guida Nutrizionali insieme ad altri contenuti gratuiti. Per sostenere gli interventi di Fondazione Valter Longo Onlus potete cliccare questo link. Giornata mondiale dell’obesità, ascolta l’intervista completa alla dottoressa Romina Cervigni
Scopri il palinsesto di Radio Wellness e seguici su Facebook e Instagram
Francesca Fiorentino ©2021 Radio Wellness®