favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

“La fragilità del bene” , il nuovo libro di Paolo Crepet

Condividi

“La fragilità del bene” è il nuovo libro di Paolo Crepet. Si tratta di un saggio che unisce  tre lavori precedenti dello psichiatra e scrittore

“Sull’amore”, “Elogio dell’amicizia” e “Impara a essere felice” prendono nuova vita in “La fragilità del bene”. In questi tempi di profondi interrogativi si confermano estremamente attuali nel momento in cui il mondo ha bisogno di riscoprire i sentimenti più profondi e connaturati all’animo umano.

Ne abbiamo parlato con l’autore. Ne è uscito un dialogo ricco di spunti per affrontare anche la dura prova di quest’ultimo anno.

Ascolta l’intervista integrale a Paolo Crepet

“Amore, amicizia e felicità sono parole che devono essere riattualizzate perché oggi hanno un significato molto diverso rispetto a qualche anno fa – ci ha detto Paolo Crepet – oggi sono parole rivoluzionate.

Dovremmo avere una visione, questa è la cosa più importante che una civiltà deve avere e su questa visione deve accendersi un dibattito, un confronto.

Fare il bene oggi  – prosegue Crepet – significa anche vaccinarsi, cioè pensare che non deve prevalere il bene unico ma quello corale. Il bene mio deve essere anche quello degli altri”.

È dalla parola felicità che dobbiamo ripartire, sottolinea l’autore.

Il libro

Si fa presto a dire amare, ma quante sono le persone che possono dirsi innamorate sul serio? E quante quelle capaci di andare oltre l’innamoramento? Una cosa è certa: l’amore non può diventare un laconico messaggio lanciato nell’universo distratto, né può contare sulla probabilità che un’anima ne incroci un’altra nella notte dei giochi tecnologici. L’amore ha bisogno di essere contaminato, anche quando costa, anche quando sa di amaro e di lacrime.

Sentimento «più dogmatico dell’amore» è l’amicizia, che non conosce sfumature di comodo, che è tutto o niente, e ha bisogno di ancora più coraggio dell’amore, perché richiede l’assoluta conquista dell’altro e la totale perdita di sé. Ultima tappa di questa guida amichevole sul sentiero della maturità affettiva è la felicità: per raggiungerla, dobbiamo impegnarci ad avviare una piccola rivoluzione della gioia e della positività. Perché essere felici può accadere molto più spesso di quanto immaginiamo, dobbiamo solo lasciare che accada.

Paolo Crepet, la biografia

Paolo Crepet nasce a Torino nel 1951. Psichiatra e sociologo, oltre all’attività clinica, si dedica alla divulgazione attraverso i suoi libri e i mezzi di comunicazione.

Vi proponiamo anche altri titoli per i vostri momenti di relax, leggi qui 

Dorotea Rosso

©2021 RadioWellness®