Levico Terme

Levico Terme, alla scoperta di uno dei luoghi più suggestivi del Trentino

Sono lontani i tempi in cui i nobili di tutta Europa venivano a ritemprarsi grazie alle acque termali di Levico Terme ma la località trentina conserva ancora oggi il suo fascino ottocentesco, quando anche la principessa Sissi soggiornava al Grand Hotel.

Terza tappa di In viaggio con Radio Wellness 2021: Levico Terme, in Trentino. Grazie ai consigli del Touring Club Italiano visitiamo questa storica località della Valsugana. Giovedì 10 giugno alle ore 15.00 (e in replica la domenica alle 12.00) su RadioWellness.fm, tutte le curiosità e i siti meno conosciuti di questo meraviglioso Borgo Arancione.

Oggi Isabella Brega del Touring Club Italiano ci porta a Levico Terme per svelarne i luoghi meno conosciuti

Levico Terme è famosa per la sua innata vocazione termale. Le acque arsenicali – ferruginose delle Terme di Levico e Vetriolo sono note da oltre 150 anni in tutto il mondo per le loro qualità terapeutiche e rigenerative. Il Parco Asburgico delle Terme è il più grande giardino storico della provincia, dove poter fare numerose passeggiate in completo relax.

Stabilimento termale di Levico Terme

Il Lago di Levico, tra i più caldi del sud Europa e Bandiera Blu della FEE (per le limpide acque, la spiaggia e le politiche di gestione turistico-ambientali ecosostenibili di questa risorsa da parte del comune), a forma di fiordo particolarmente adatto per la pesca, le barche a remi o elettriche, le uscite in canoa e i kajak, e per le tranquille nuotate. Le sponde del lago sono per lo più caratterizzate dal verde dei boschi, dove si possono fare numerose passeggiate rigeneranti, tra cui la suggestiva Via dei Pescatori, adatta anche alle famiglie con bambini.

Veduta di Levico Terme

Per chi ama il trekking e le escursioni anche in quota, segnaliamo da Vetriolo la salita che raggiunge la Panarotta ed il Monte Fravort fino alla catena del Lagorai, e dall’altro versante, l’altopiano di Vezzena. La ciclabile della Valsugana, ben 80 km di pista e i numerosi tracciati per la MTB sono un fiore all’occhiello di Levico e della Valle.

Nel centro storico è piacevole gironzolare tra le vie caratteristiche, magari alla scoperta delle vecchie botteghe artigiane, o entrando nella Parrocchiale. Visite culturali guidate alla scoperta di alcune attrattive (come ad esempio il Forte Colle delle Benne, Forte Busa Granda, i ruderi di Castel Selva, la chiesetta di San Biagio, trekking al Pizzo di Levico) sono state inserite in un programma denominato “Esperienza Valsugana”, ottima opportunità per scoprire il territorio.

Acqua Levico nasce da una fonte centenaria dell’Alta Valsugana, ad oltre 1500 metri di altezza. Grazie alle sue proprietà organolettiche, Acqua Levico è una delle acque più leggere d’Europa. Lo Spumante Lagorai dell’azienda agricola F.lli Romanese, che nasce a Levico Terme nel 1998 e produce vini e spumante con uve Chardonnay e Müller Thurgau.

La grappa Vettorazzi, bevanda di antica tradizione ottenuta dalla distillazione delle vinacce (è possibile visitare la distilleria e degustare alcune grappe, su prenotazione e a pagamento). Lo squisito formaggio Vezzena, uno dei più antichi e ricercati della tradizione casearia trentina, conosciuto per il suo caratteristico sapore già al tempo degli Asburgo, tant’è che non mancava mai sulla tavola dell’imperatore Francesco Giuseppe.      

E allora, siete pronti a partire?

Segui anche le prime tappe del nostro Viaggio

Redazione

Fonte: sito Touring Club Italiano     

©2021 Radio Wellness®

Condividi su:
Scroll Up