maneskin

Maneskin, il ritorno a Sanremo tra lacrime e rock

Li abbiamo rivisti ieri sera sul palco dell’Ariston un anno dopo, sul luogo da dove tutto è partito. Belli, bravi e con le idee chiare, i Maneskin sono lanciati alla conquista del mondo

Social in visibilio oggi dopo l’esibizione dei Maneskin ieri sera a Sanremo. Sul  palco dell’Ariston la band romana non ha deluso le aspettative. La prima esibizione è stata un omaggio a Zitti e Buoni, il brano con cui hanno trionfato a Sanremo l’anno scorso e che li ha lanciati nel mondo della musica non solo italiana ma internazionale, poi hanno cantato Coraline, la canzone inserita nell’album Teatro d’ira – Vol 1.

Non sono mancati momenti di commozione, al termine dell’esibizione Damiano David non ha potuto trattenere le lacrime, accolto dall’ abbraccio di Amadeus che l’anno scorso, volendoli al Festival, intuì il potenziale del gruppo. Il pubblico dell’Ariston, in piedi, ha salutato con un lungo applauso l’uscita dei 4 ragazzi, tutti visibilmente commossi.

Un anno vissuto al di là di ogni aspettativa quello appena trascorso per Damiano David (voce), Victoria De Angelis (basso), Thomas Raggi (chitarra) ed Ethan Torchio (batteria). Ma fin da subito dopo la vittoria a Sanremo era chiaro che non si trattasse di un fuoco di paglia. Già il successo a X Factor nel 2017 aveva acceso i riflettori sul gruppo, che iniziava a raccogliere i consensi di pubblico e critica dopo i primi anni a suonare per le strade della Capitale.

da Instagram – Maneskin

I Maneskin hanno trionfato all’Eurovision, dribblando anche le polemiche per la presunta assunzione di stupefacenti durante la serata, accusa mossa da alcuni quotidiani francesi nei confronti di Damiano e assolutamente smentita dal diretto interessato.

Grazie al trionfo all’Eurovision, sia Zitti e buoni che l’album Teatro d’ira – Vol. I, oltre ai brani I Wanna Be Your Slave e Coraline, sono entrati nelle classifiche settimanali di tutta Europa e oltre, nonché in quella globale stilata da Spotify. Zitti e buoni e I Wanna Be Your Slave hanno inoltre fatto il loro ingresso nella classifica Billboard Global 200.

Il 4 luglio 2021 poi altra data storica per la band che raggiunge la vetta della classifica mondiale di Spotify con la loro versione di Beggin’ dei Four Seasons.

Il 26 ottobre 2021 si esibiscono al Tonight Show di Jimmy Fallon, durante il quale viene annunciato dallo stesso conduttore che il quartetto avrebbe aperto il concerto dei Rolling Stones del 6 novembre 2021.

da Instagram – Maneskin

Nel novembre dello stesso anno sono stati ospiti all’Ellen DeGeneres Show.

Pochi giorni fa la decisione di posticipare il tour Europeo e la comunicazione ai loro fan via social: 

A causa dello stato attuale di eventi causati dalla pandemia COVID-19 in corso, è con profondo rammarico che i Måneskin annunciano il posticipo delle date del loro tour europeo “LOUD KIDS ON TOUR ’22” e del Tour italiano nei Palazzi dello Sport.

I possessori dei biglietti riceveranno un aggiornamento sulle nuove date entro il 1 marzo 2022.

A causa della concreta impossibilità di esibirsi in ogni Paese secondo il programma del tour, e dal momento che alcuni di essi stanno ancora affrontando le restrizioni per contrastare la pandemia, è diventato difficile rispettare impegni e tempistiche del tour come inizialmente pianificate. La priorità assoluta per i Måneskin e per Vivo Concerti è quella di garantire la totale sicurezza di tutti, con determinazione a continuare il tour che tutti i fan stanno aspettando con impazienza.

In un post sui social che annuncia il posticipo del Tour, i Måneskin hanno dichiarato:

“Ciao a tutti, siamo molto dispiaciuti di comunicarvi che dobbiamo rimandare l’intero tour a causa della situazione Covid.

Siamo estremamente dispiaciuti. Abbiamo lavorato a lungo per questo tour e tutto era pronto per partire, ma sfortunatamente negli ultimi giorni abbiamo avuto brutte notizie in merito alle regole delle capienze nei locali.

Non possiamo garantire tutti i concerti perché ogni Paese ha le sue regole, e dobbiamo attenerci a questo, ovviamente, perché vogliamo che i nostri concerti si tengano in totale sicurezza per tutti.

Siamo davvero molto dispiaciuti e speriamo di avere la possibilità di comunicarvi le nuove date il prima possibile.

Grazie per la vostra pazienza e supporto, siamo tutti insieme in questa situazione, dobbiamo solo resistere, ma torneremo, lo giuriamo, e sarà ancora più bello. Grazie ragazzi, vi amiamo!”

I biglietti acquistati per le date del tour 2022 rimangono validi per le nuove date che saranno annunciate entro il 1 marzo 2022.

Tutti gli spettacoli all’aperto tra cui Arena di Verona, Circo Massimo e Lignano Sabbiadoro e le partecipazioni della band a tutti i Festival già annunciati sono confermate.

Riascolta Rock Shots, pillole di rock. Le canzoni che hanno fatto la storia del rock, con Chantal Fisher

Redazione

Immagine copertina: Wikipedia

©2022 Radio Wellness®

Condividi su: