Banner RWN
Ascolta Radio Wellness
Ascolta Radio Wellness

Rinnovare casa in 5 mosse, partendo dai colori alle pareti. I consigli di Clara Bona

Colori nuovi alle pareti, specchi e quadri al posto giusto, qualche tocco di originalità ben assestato e il gioco è fatto: rinfrescare la nostra casa diventa una “missione possibile” grazie ai consigli dell’esperta Clara Bona.

Ascolta tutti i consigli di Clara Bona, architetto, giornalista, esperta di interior design, nell’intervista nel podcast qui di seguito:

La casa è diventata il nostro rifugio. Gli spostamenti limitati e la vita sociale quasi azzerata ci fanno apprezzare molto di più il nostro “nido” ma allo stesso tempo chiediamo alla nostra casa anche di essere ufficio, palestra, centro wellness…

Ecco che diventa importante apportare alcune semplici modifiche. Rinnovare gli spazi per adattarli alle nuove esigenze ci permette di evitare confusione o imbarazzanti invasioni della nostra privacy.

clara bona

Clara Bona, architetto e giornalista

1.Colore per le pareti di casa, attenzione alle scelte 

“La casa deve rispecchiare il gusto e la personalità di chi ci abita”  – ci ha detto Clara Bona, architetto e fondatrice di Studio’98, studio di architettura composto da 3 professioniste dall’interior design alle ristrutturazioni. “Il cambio di colore alle pareti è un intervento facile da realizzare, a costi contenuti, e che allo stesso tempo può dare enormi soddisfazioni.

Ci sono però delle regole ferree nella scelta dei colori: ad esempio, se si decide per i colori naturali bisogna poi evitare accostamenti con tinte più accese. In sostanza, non ci dovrà essere una zona troppo colorata ad interrompere la gradazione. Bene invece una parete dipinta con una tonalità più intensa ma sempre rigorosamente in una nuance in linea con le altre.

Oppure, cambiando decisamente registro, si può optare per avere ogni stanza di un colore diverso. In questo caso si dovrà fare attenzione alle prospettive in modo che anche intravedendo da una stanza il colore di quella successiva non ci sia contrasto.

Io penso che una casa colorata aggiunga un tocco in più di personalità e distragga da eventuali errori architettonici o magagne: il colore acceso infatti attrae l’attenzione e la svia da altro.

pennelli

Il segreto: scegliere i colori giusti

2.A ogni stanza della casa il suo colore

“Prima di definire il colore per ogni stanza  – prosegue l’esperta – bisogna fare una scelta di fondo: colori naturali, e in questo caso si deciderà tra toni caldi e toni freddi, oppure colori accesi.

I colori naturali caldi vanno dal bianco avorio, al bianco sporco al tortora.

I colori naturali freddi invece vanno dal grigio chiaro al grigio perla per poi arrivare alle varie gradazioni dei grigi.

Una casa più colorata ovviamente permette una scelta più ampia: oggi sono tornati i colori molto scuri come il blu, il verde scuro, il cacao. Queste tonalità così decise sono ideali in corridoi o in bagni piccoli perché li fanno sembrare più ampi.

Ai miei clienti io consiglio colori chiari in soggiorno  – sottolinea Clara Bona – in camera da letto piace molto una parete diversa che faccia da fondale al letto in tonalità più decise come il verde ma attenzione: evitate i rossi o i gialli, per la stanza del riposo possono risultare inappropriati.

3.Il ritorno della carta da parati 

Oggi assistiamo al ritorno della carta da parati. In fantasia, adatte a qualsiasi esigenza, personalizzate, rappresentano un tocco originale in casa.

Alcune aziende le realizzano da foto o disegni, adattandole alle parete dove vanno collocate.

Ce ne sono addirittura in materiali idrorepellenti e impermeabili quindi ci si può rivestire la doccia o la cucina.

Si tratta di una soluzione di grande impatto visivo: ottimo effetto a fronte di un lavoro semplice e pulito.

quadri

Quadri alle pareti per una casa originale

4.Quadri per dare originalità  

Solo alla fine di un intervento di ristrutturazione si appendono i quadri.

“E’ una fase molto delicata – ci spiega l’architetto – ci sono anche qui delle regole per farlo nel modo giusto. Si deve dare omogeneità alle cornici, oltre che alle tele o alle stampe, ricordando che anche le cornici più anonime posso rinascere anche solo dopo una mano di colore.

Le soluzioni possono essere tantissime per appenderli: dietro al divano, ad esempio, io consiglio un quadro grande, si possono appendere con fili ad altezze diverse, ma queste sono solo un paio di opzioni.

Quando ci sono tanti quadri da appendere consiglio di dedicare un’intera parete sistemandoli in maniera random ma con una loro logica in modo da inserire anche quelli meno belli ma di grande valore affettivo.

specchi

Gioco di specchi

5.Gioco di specchi

Clara Bona ci racconta anche il suo amore per gli specchi.

“Aggiungono visuali inaspettate alla casa – ci dice – in fondo al corridoio, per esempio, uno specchio raddoppia la prospettiva, riflette la luce e crea una zona molto originale”.

Leggi anche il nostro articolo sul percorso mentale per vivere in armonia nella nostra casa

Benessere in casa: non lasciate scorrere questo tempo inutilmente. I consigli della mental coach

Dorotea Rosso

Per altre informazioni: Studio’98 e clara_bona

Fonte immagini: Pexels, Pixabay e Giphy

©2020 Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto