Estate foto creata da lookstudio - it.freepik.com

I capelli al mare, 5 consigli per proteggerli dal sole

Il sole può danneggiare i capelli al mare: come prendersene cura in vacanza

Le vacanze estive sono davvero il momento tanto atteso per tutti, ma attenzione ai luoghi che scegliete, e se vi esponete al sole e al sale del mare, prendetevi cura dei vostri capelli. Non importa che siate donne o uomini, ragazzi o bimbi: il sole secca il cuoio capelluto e anche l’intero capello, costringedovi spesso a drastici tagli una volta rientrati dalle ferie.

Ecco come proteggere i capelli al mare

Sole, vento e salsedine mettono a dura prova la salute dei capelli. Sarà di certo capitato anche a voi di notare, a fine estate, un aspetto non proprio ottimale della vostra chioma. La luce solare infatti danneggia gli strati di cheratina, una proteina che rappresenta circa l’80% della struttura del capello e, inoltre, aggredisce gli aminoacidi del fusto.

Se, dunque, non volete ritrovarvi anche quest’anno con capelli secchi, sfibrati e spenti, dovete giocare di anticipo e proteggere i capelli dal sole in modo adeguato, dedicando loro una maggior cura.

Le aggressioni esterne a cui sono soggette le chiome folte in estate, specie quando si va al mare, impongono una maggiore attenzione alla cura del capello con gesti mirati.

Capelli al mare, attenzione al rientro

Alcuni consigli per proteggere i capelli dal sole

Prima di iniziare la vacanza, prenotate un taglio dal parrucchiere, almeno per tagliare le punte e rinforzare la chioma. Applicate una maschera nutriente dopo il lavaggio con lo shampoo, passando il prodotto dalla cute alle punte. Lasciate agire per 2-3 minuti passando un pettine largo. L’obiettivo è mantenere la fibra dei capelli idratata e in salute. Per un effetto più profondo applica la maschera prima di fare lo shampoo e tienila in posa per 5 minuti.

No ai lavaggi con acqua calda. I capelli al mare, stressati dal sole, hanno bisogni di essere lavati con acqua fredda per essere rigenerati dagli effetti di salsedine, sole, umidità. Asciugate la chioma al sole, evitando il phon, il cui calore può stressare ancora di più i capelli. Se proprio dovete usarlo, mantenetelo a una temperatura bassa. Per restituire la cheratina ai fusti, potete usare un olio per proteggere capelli dal sole anti UV, o spray specifici per preservare il colore e nutrire in profondità.

Olii e prodotti per proteggere i capelli al mare

Una cura che parte dall’interno

Assumete integratori specifici per proteggere dal sole i capelli al mare: combinando la loro azione con prodotti da applicare prima o dopo l’esposizione, otterrete la formula vincente per preservare la salute e la bellezza della vostra chioma. Infatti, gli integratori forniscono a bulbi e capelli gli oligominerali di cui necessitano per mantenere robusta la struttura capillare, aiutandola a resistere dalle aggressioni degli agenti esterni.

Proteggere i capelli tinti

Se avete fatto una tinta di recente, sicuramente saprete che il sole tende a schiarire i capelli colorati e trattati. Infatti, per conservare al meglio la brillantezza del colore, prodotti nutrienti, che consentono di proteggere i pigmenti dei capelli al mare, dagli effetti schiarenti del sole. Ne è un esempio la crema dattero del deserto: rigenera e nutre in profondità i capelli donandogli nuova luce e splendore.

I prodotti per proteggere i capelli dal sole

L’olio nutritivo al Mango è un ottimo olio per proteggere capelli dal sole. Può essere usato sia sui capelli asciutti che umidi, lascia la chioma morbida, setosa, lucente, e ha anche un ottimo profumo.

L’integratore Trico S, con miglio, è un prodotto utile al benessere di unghie e capelli, svolge azione ricostituente e di sostegno. Si consiglia di assumerlo per almeno tre mesi, per un paio di volte l’anno.

Ma gli integratori che si possono utilizzare per mantenere i capelli al mare sani e belli, e tornare dalle vacanze con una chioma invidiabile, sono davvero tanti: in particolare, però, a fare la differenza può essere la vitamina B, contenuta in abbondanza nel lievito di birra e in molti altri alimenti.

Leggi anche il nostro articolo ‘CrossFit, i 5 benefici dell’allenamento’

Redazione

Fonte immagini: Freepik

©2022 – Radio Wellness®

Condividi su: