favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Il caffè: un’irrinunciabile bevanda per una buona partenza, ma attenzione agli eccessi

Condividi

Il caffè, in particolar modo per la maggior parte degli italiani, rappresenta la giusta partenza per la giornata. Alcuni addirittura non riuscirebbero ad iniziare la propria routine. Insomma, il caffè risulta particolarmente irrinunciabile. È innegabile dire infatti che il caffè rappresenta una giusta “carica” per il nostro organismo grazie alle proprietà racchiuse nel suo elemento principale: la caffeina, portatrice di antiossidanti e antinfiammatorie, o altri elementi che aiutano la secrezione gastrica e aiutano la termogenesi. Abusare della dose indicata di caffè però, può avere effetti dannosi per la nostra salute: stando ad alcuni studi può infatti provocare tachicardia, insonnia, ansia, nervosismo e persino attacchi di panico. Bere questa bevanda la mattina a digiuno poi, può avere conseguenze ancora più gravi: può causare infatti rigidità arteriosa e provocare in alcuni casi addirittura l’infarto. Per un buon equilibrio circolatorio e non solo, gli esperti consigliano di non bere più di tre tazzine di caffè al giorno. Superare questa dose, può aumentare il rischio di attacchi di emicrania. Infine, se pur in quantità inferiore rispetto al caffè normale, anche quello decaffeinato contiene caffeina ed è inoltre soggetto al deterioramento. Anche se si tratta di quantità di caffeina minima, l’assunzione è sconsigliata in caso di problemi cardiovascolari. Redazione ©2020 RadioWellness®