olio di cocco

Olio di cocco, in bellezza e in cucina un alleato prezioso

L’olio di cocco non è solo un alimento dal gusto esotico, ma un vero e proprio alleato del nostro benessere e della nostra bellezza. Ricco di antiossidanti è un prodotto valido per accelerare l’assorbimento di vitamine e minerali. A partire dalla vitamina E, un componente prezioso per la pelle. Acquistatelo con fiducia insomma e utilizzatelo anche per cucinare. Sempre con moderazione però.

Olio di cocco, cos’è e quanti tipi esistono

L’olio di cocco è un grasso che si ottiene dalla spremitura del cocco maturo. Ce ne sono di due tipi: quello puro proviene dal cocco fresco. Esso è privo di contaminanti e non viene deodorato. La deodorazione è un meccanismo che elimina odori e sapori non piacevoli, ma che fatalmente si ripercuote sulle sue qualità organolettiche del prodotto.

L’olio raffinato, invece, viene preparato a partire dal cocco essiccato. È il più indicato per la cottura visto che il suo punto di fumo è molto alto. Riesce, cioè, a mantenersi intatto anche ad altissime temperature. Di sicuro meglio utilizzare un olio puro possibilmente spremuto a freddo, cioè non denaturato dalle altissime temperature durante il processo di spremitura.

Olio di cocco, protagonista a tavola

Il punto di fumo a 178 gradi e la presenza di acidi grassi saturi rendono l’olio di cocco un ottimo olio per cucinare (ma non usatene grandi quantità). Dal dolce al salato, può essere utilizzato per sostituire il burro in torte, pancakes e biscotti. Una vera manna per gli intolleranti al lattosio e i vegani. È delizioso inoltre utilizzato nella preparazione di pietanze orientali come il curry.

L’olio di cocco nella beauty routine

Questo profumatissimo nettare bianco ha una grande quantità di usi anche in ambito cosmetico. Se volete capire come usare l’olio di cocco anche per l’igiene orale cliccate qui.

Per pulire il viso

Se non avete il latte detergente (ma compratelo sempre), vi basta passare poco olio sul viso, massaggiare dolcemente e asportarlo con una spugna inumidita per rimuovere il trucco. Anche quello waterproof. Fate attenzione però a non abusare troppo di questo struccante perché a lungo andare può creare irritazione soprattutto nella zona perioculare.

Per nutrire i capelli

L’olio di cocco ricco di vitamina E ha un effetto lisciante e nutriente ed è quindi indicato per i capelli crespi e secchi. In quest’ultimo caso vi consigliamo di usarlo come impacco pre-shampoo. Distribuitelo sui capelli inumiditi a partire dalla cute e fino alle lunghezze.

Avvolgete i capelli in un asciugamani e procedete al lavaggio dopo una mezz’ora di posa. Se avete una cute grassa usatelo come balsamo solo sulle lunghezze. Per i capelli crespi invece aggiungete poco olio di cocco ad asciugatura quasi ultimata.

Come crema idratante e per uno scrub dolce

L’olio di cocco può sostituire la crema idratante corpo ed essere usato al posto del burro di cacao sulle labbra. Per uno scrub corpo dolce unite la stessa quantità di zucchero di canna e olio di cocco.

L’olio di cocco nella salute

Se preso regolarmente ed in quantità moderate, l’olio di cocco aiuta il sistema digestivo nelle sue funzioni e previene eventuali problemi stomacali, evitando anche il rischio di ulcere. Essendo un’alternativa valida ai grassi utilizzati in cucina, troviamo nell’olio in questione dei benefici anche dal punto di vista calorico, in quanto meno grasso e più sano. Agisce inoltre sul pancreas, aiutandone le sue funzionalità, e contribuisce a bruciare le calorie in eccesso. 

Ottimo alleato per il nostro cervello, l’olio di cocco è sicuramente un valido aiuto per chi si trova in età senile o addirittura per chi soffre di Alzheimer, in quanto stimola le attività cerebrali, rendendole più attive e reattive, grazie all’azione degli acidi grassi.

Leggi anche i consigli per una pelle bella e sana

Pelle sana e bella, pronta per l’estate. Consigli per il viso e il corpo. Anche per gli uomini

 

Redazione

©2021 Radio Wellness®

 

 

Condividi su: