favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

cane e dermatiti

Dermatiti e amici a 4 zampe, il cambio stagione

Condividi

Secondo alcuni veterinari, l’80% delle dermatiti dei nostri animali da compagnia sono causate da lavaggi con detergenti di scarsa qualità. Cosa possiamo fare?

Uno dei grossi problemi per gli animali possono essere le dermatiti. I nostri amici a quattro zampe sono come noi umani, il cambio stagione li mette alla prova e si trovano a fare i conti con problematiche in particolare legate alla cute. I cani quanto i gatti li facciamo entrare nelle nostre famiglie e ne fanno parte. Noi siamo i tutori della loro salute, si ammalano e per curarsi possono contare solo su di noi e il concetto di prevenzione vale anche per loro. Possiamo evitare fastidi e disturbi al nostro Fido o al nostro micio.  Ne abbiamo parlato con Nicoletta Casanova, founder di Elsa Beauty, azienda di prodotti biologici con grande attenzione alla salute degli animali e dell’ambiente.

Quali cure possiamo adottare nel cambio stagione per i nostri amici a quattro zampe?

«Fino a qualche anno fa – ci spiega Nicoletta Casanova -, durante il cambio stagione le cure principali erano legate alla muta del pelo e a tutte le sue problematiche quali arrossamenti e dermatiti.  Tuttavia da diversi anni i nostri animali da compagnia sono diventati parte integrante della famiglia, vivono in casa con noi, in ambienti riscaldati anche durante i periodi più freddi, di conseguenza i periodi di muta sono più frequenti e quindi non più legati alla stagionalità. In ogni caso durante il cambio di pelo il primo consiglio è di spazzolare bene il manto, tutti i giorni e di mantenere la cute molto pulita, igienizzata. Come? La qualità dei prodotti è fondamentale.  E’ importante scegliere uno shampoo delicato e lenitivo in grado di prevenire l’insorgenza di arrossamenti e dermatiti, purtroppo frequenti in concomitanza con la perdita del pelo».

Cane che vive in casa

Quali sono le patologie più diffuse e come si possono risolvere?

«Nei cambi di stagione ma non solo, le dermatiti sono una delle problematiche principali che possono insorgere; ne esistono diverse forme, dalle più leggere che si manifestano “solo” con prurito ed arrossamento, fino alle più serie, le piodermiti (infezioni cutanee causate da batteri piogeni), legate ad una sopra infestazione batterica. Un esempio: la piodermite profonda del Pastore Tedesco, forma tipica e caratteristica della razza e dei suoi incroci. Anche in questo caso in cui il ricorso a cure farmacologiche è quasi indispensabile, affiancare una terapia dermocosmetica di tipo topico può rappresentare un ausilio efficace.  

È bene tenere presente che generalmente le piodermiti non attecchiscono su una cute sana ma in una pelle dove la naturale protezione batterica è già compromessa, si comprende pertanto l’importanza della prevenzione utilizzando prodotti dermocosmetici che siano studiati per detergere ma anche per rispettare e per lenire la naturale barriera cutanea. Un ottimo shampoo, meglio se biologico, è sempre il punto di partenza, se la cute è sana non è necessario proseguire con altre cure, se al contrario sono presenti arrossamenti prurito o dermatite, è necessario iniziare una vera routine composta da più prodotti (sinergici tra di loro) per avviare il processo di guarigione.

Anche in abito veterinario da qualche tempo ci si pone il problema dell’uso talvolta eccessivo degli antibiotici e le loro controindicazioni sia per gli animali che li assumono ma anche per l’ambiente. Avere a disposizione strumenti alternativi diventa sempre più importante ma devono essere efficaci.

Cane dal veterinario

La dermocosmesi biologica può essere una strada?

Per molto tempo la dermocosmesi per gli animali è stata quasi inesistente, molti prodotti che si trovavano nel mercato risultavano inefficaci e purtroppo anche dannosi.  Importanti e preparati veterinari specializzati in dermatologia sostengono l’80-85% dei casi di dermatiti siano indotti da lavaggi con detergenti di pessima qualità.

Una malpractice favorita da una mancanza di normative in ambito di dermocosmesi per animali, un problema che ci auguriamo venga risolto in tempi brevi.

La dermocosmesi animale si deve allineare a quella umana, noi lo stiamo già facendo.  Il  nostro amico a quattro zampe  sta diventando il bambino di casa, i prodotti devono essere efficaci ma non tossici, considerato che come succede con  bambini anche con i pet c’è un’alta probabilità che finiscano in bocca.

E non dobbiamo dimenticarci dell’importanza dell’eco sostenibilità, in ogni fase della produzione, anche nel packaging che deve essere a sua volta eco sostenibile

La dermocosmesi deve essere preventiva, efficace, produrre reali ed evidenti risultati ma sempre nel rispetto dei nostri amici animali, senza di loro la nostra vita sarebbe meno bella.

Redazione

Immagine di copertina: Canva