favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Giornata mondiale del cane

Il 26 agosto si celebra la giornata mondiale del cane. Ecco perché tutti dovremmo averne uno

Condividi

Il 26 agosto si celebra la giornata mondiale del cane, colui che ama incondizionatamente senza pretendere nulla in cambio e che, per moltissime persone, ha significato una vera e propria salvezza.

Perché proprio il 26 agosto?
La data del 26 agosto si riferisce al giorno in cui la famiglia di Colleen Paige, oggi celebre esperta di animali domestici, adottò il primo cane quando lei aveva 10 anni. Da allora, gli animalisti di vari Paesi in tutto il mondo hanno dato voce alla sua iniziativa di dedicare una giornata ai cani, che oggi si festeggia ovunque. Nel sito di Colleen viene presentato un bellissimo video (che vi proponiamo di seguito) che si intitola “Beneath The Fur”, ovvero “Sotto la pelliccia”. Oltre a presentare dei girati dedicati a ciò che può dare una animale domestico, ci sono poi consigli degli esperti per adottare un cane e prendersene cura giorno dopo giorno. Beneath The Fur from Good Living Films on Vimeo.
Perché un cane è un presenza benefica per la nostra salute fisica e psichica?
Diversi studi affermano che l’animale in sè non è solo di compagnia, ma ci porta anche ad assumere dei particolari comportamenti e provare determinate emozioni che, senza di lui, non sarebbero possibili. Si è provato infatti, che i poteri curativi degli animali possono addirittura determinare una modifica nelle funzioni biochimiche del cervello umano, provocando un aumento di ossitocina ed endorfina, elementi che determinano particolarmente il tono dell’umore, e talvolta, sarebbero in grado anche di portare la serotonina a livelli apicali, elemento usato solitamente negli antidepressivi. Non è a caso dunque, che la presenza di animali domestici, in particolar modo dei cani, è usata in centri riabilitativi, nonchè in cliniche, ospedali e centri per anziani, proprio per utilizzare le magnifiche qualità che quest’ultimi portano ai pazienti, garantendo un recupero più veloce e gradevole.
Cane
Cane – fonte immagine Pexels
Mantenere un animale domestico sta diventando un lusso? 
Recentemente molti enti ed associazioni come Anmvi, Fnovi, Simevep, Enpav, Aisa, Ascofarve e Assalzoo hanno firmato e presentato una lettera che presenta una richeista di riduzione dell’Iva sugli alimenti per cani e gatti e sulle spese veterinarie. Un appello che chiede dunque la possibilità di adozione da parte di famiglie che attualmente non potrebbero permettersi un animale domestico. Oggi, il cibo per gli animali e le prestazioni veterinarie sono gravati dall’aliquota al 22%, come se si trattasse di beni di lusso. In una lettera aperta, Assalco (Associazione Nazionale tra le Imprese per l’Alimentazione e la Cura degli Animali da Compagnia) sottolinea come invece cibo e cure mediche siano essenziali per il benessere degli animali da compagnia, gli stessi che procurano dei grandi aiuti a persone con difficoltà fisiche che psichiche. Si pensi infatti, a quanti miglioramenti abbiano avuto bambini, anziani e malati solo avendo al proprio fianco un cane che li accompagnasse durante il loro percorso.
L’iniziativa #ionontiabbandono
Un progetto presentato dalla Lega del Cane che ha come scopo di ridurre il randagismo, un fenomeno che ancora molto attuale e che, purtroppo, non ha  ancora trovato una via concreta per una risoluzione. Quello che i volontari continuano a sostenere tramite questo progetto e non solo, è quello di adottare un cane da un canile e non acquistarlo dagli allevamenti, in modo tale da offrire una casa a questi cuccioli dimenticati. Leggi anche “in vacanza con i nostri pets”
In vacanza con i nostri pets. Consigli per il benessere dei nostri animali
Redazione ©2020  Radio Wellness®