favorite
Categorie
Podcast & Programmi
logo event the castle
Immagine donna che si sfiora il viso con logo Colpropur
logo shine on
Logo wellness notes
Logo body tales
logo fiera Sana
Logo dell'evento radio wellness ad Expodental
copertina podcast cosmofarma 2023
Microfono logo del programma L'Intervista by Radio Wellness
microfono con logo radio salute
foto di Monya sul palco mentre fa attività fisica
Logo Fango Terapia.
logo good morning wellness
logo www - world wellness weekend
logo trasmissione in viaggio con... radio wellness
logo trasmissione intimità e benessere by radio wellness
Logo trasmissione Benessere in Cucina, con un menù e vari cibi lateralmente
logo rock shots
Logo di Giuliana Life Coach
logo yamm festival
Logo punto salute
Locandina Rimini Wellness 2021
Logo wellness time
Wellness Time
Wellness Cafè Week End
Menu
Radio

Scarica l'app!

Seguici!

Mariella Roberto creatrice di Giocareporter

Giocareporter, il giornalismo si impara a scuola

Condividi

Si chiama Giocareporter ed è un ibrido a metà tra materia scolastica e gioco, inventato da Mariella Roberto, educatrice scolastica e giornalista. Scopriamo di cosa si tratta

Il suo campo d’azione al momento è il centro Qbhalò di Verbania, ma l’idea è quella di portare questa esperienza in tutte le scuole d’Italia.

Perché non è mai troppo presto per appassionarsi a una professione bella e difficile come il giornalismo. Soprattutto, non è mai troppo presto per imparare a leggere e interpretare la realtà, mai così complessa come in questi giorni. Lottando contro le fake news e favorendo invece uno studio critico della società.

giornalismo e scuola
Foto Unsplash

Mariella Roberto, Giocareporter e l’amore per il giornalismo

Perché ha deciso di lavorare a un progetto del genere? «Ho sempre avuto il sogno di fare la giornalista da piccola e mi è venuto spontaneo condividere coi bambini la bellezza di questo mestiere» ha raccontato ai nostri microfoni.

Anche e soprattutto per trasmettere a bambine e bambini l’etica di questo mestiere e aiutarli a diventare lettrici e lettori consapevoli. «Considero questo lavoro come una missione, come piantare un semino. Giocareporter è la mia creatura e lo vedo crescere. Spero di poterlo portare in altri luoghi, perché i ragazzi oggi vanno tutelati e protetti» ha continuato.

Come sono le sue allieve e i suoi allievi?

«Sono appassionati, mi stupiscono sempre, sono sul pezzo, dalla cronaca allo sporto. E questo mi fa sentire molto felice. Il nostro è un lavoro impegnativo ma quando li vedi entusiasti perché sanno che tra poco inizieranno la lezione di Giocareporter senti la vera soddisfazione».

Mariella Roberto il giornalismo a scuola
Foto Unsplash

Coltivare gli adulti del futuro

Dunque, Giocareporter di Mariella Roberto è un modo divertente di lavorare con le giovani generazioni. Che in questi ultimi anni hanno pagato il prezzo più alto. Tra pandemia e, oggi, la guerra.

«I giovani sono stati abbandonati e dobbiamo intervenire. Mi accorgo di quanto questo sia necessario perché vedo i miei allievi soddisfatti. Credo sia anche un orgoglio per i genitori, perché vedono i loro figli stimolati in maniera costruttiva» ha concluso Mariella Roberto.

Ascolta l’intervista completa a Mariella Roberto

Francesca Fiorentino

Seguici su Facebook e Instagram

2022 – Radio Wellness®