Banner RWN
Ascolta RWN
Ascolta RWN

#Salute: parliamo di disturbi della crescita

Martedì 24 settembre dalle ore 12 su Radio Wellness la puntata di #Salute dedicata ai disturbi della crescita.

Tra le prime preoccupazioni che assillano i neo genitori appena il neonato viene portato a casa, è proprio il fattore di crescita. È un problema che talvolta viene trattato in maniera troppo assidua, altre volte in maniera sbagliata, in quanto esistono diversi tipi di disturbi dovuti a diversi fattori.

“Tramite il Fascicolo Sanitario Digitale personale (FSDp) “Family Health” ideato da Biomedia, si possono archiviare tutti i documenti sanitari propri e della famiglia registrando gli eventi fisiologici e patologici sin dalla nascita, avendo la possibilità di creare anche i cosiddetti “Bilanci di Salute”. afferma in primis il dott. Giuseppe Agosta, Presidente di Biomedia.

Per il dott. Agosta, la prima cosa fondamentale, è la relazione medico-paziente, attuando sempre un piano di prevenzione. Ecco perchè è importante tenere un registro ordinato sin da subito, per garantire una scheda completa al proprio medico curante, non solo riguardante il paziente stesso, ma anche riguardante la storia clinica dei propri parenti per comprendere eventuali disturbi a livello genetico.

Addentrandoci però nel vero e proprio tema di questa puntata, facciamo un’analisi dettagliata insieme al prof Giovanni Corsello, ordinario di Pediatria all’Università degli Studi di Palermo.

C’è un’eccessiva preoccupazione legata alla crescita del bambino?

“La paura che il bambino cresca poco o male, è una delle paure più frequenti tra i genitori. Bisogna capire se l’evidenza di una crescita più lenta è espressione di una patologia o meno. Il livello di crescita è di certo determinata dal pediatra e non si deve dar retta ai metodi “fai da te”, soprattutto se di fronte ad una possibile patologia.” afferma il prof. Corsello.

Quali sono le fasi in cui bisogna stare più attenti?

“Il primo anno di vita è sicuramente cruciale per il bambino. Partendo dal peso della nascita infatti, si stabilisce poi il processo di crescita successivo. Bisogna ovviamente tener conto degli eventuali problemi durante al gravidanza.” continua il pediatra.

È vero che, rispetto ad una volta, si registra una crescita più accelerata?

“Sì, soprattutto negli ultimi anni, si è registrato, in paticolar modo nelle femmine, un anticipo della maturazione puberale. Questi fattori rientrano non solo in un contesto clinico, ma anche e soprattutto, in un contesto ambientale e psicologico. Pensiamo solamente all’aumento delle interazioni sociali grazie alle sempre più presenti attività mediatiche.” 

Quali sono i fattori che determinano i disturbi della crescita?

“I fattori che principalmente determinano la crescita di un individuo sono tre: la genetica, che può comportare anche alcune malformazioni congenite; le cause ambientali, come ad esempio le carenze nutrizionali o le malattie presenti che possono influire negativamente sul nostro organismo; i fattori ormonali, che nel periodo puberale diventano decisivi per l’incremento dello sviluppo. In assenza di questi ormoni, si può riscontrare un vero e proprio rallentamento o addirittura blocco della crescita.” ci spiega il dott. Corsello.

 

Per approfondire ed ascoltare tutto ciò che riguarda questa problematica clicca qui.

 

Redazione

©2019 Radio Wellness®

Condividi su:
Taggato come

Radio Wellness è una testata giornalistica che offre informazioni a carattere generale su salute e benessere.

LA TUA RADIO PERSONALIZZATA

Realizziamo palinsesti totalmente personalizzabili, da non confondere con la nostra webradio che trasmette contenuti…

Leggi tutto